feb
11

Scie luminose a Piacenza

Inserito il 11 febbraio 2014 da Roswell in Avvistamenti, Ufologia

Vi riporto una segnalazione di Veronica, a voi l’esercizio dell’analisi immagini:
foto 2 foto 3 foto 4 foto 1

08 Febbraio 2014:
Sono Valentina e vivo a Piacenza.
Stamattina intorno alle 7.15 dalla mia finestra ho filmato e fotografato alcune scie luminose e alcune sfere.
La prima credevo fosse un meteorite poi sono arrivate le altre e infine alcune sfere luminose.
Sapreste darmi un parere?
Grazie mille

gen
31

Segnalazione di un utente

Inserito il 31 gennaio 2014 da Roswell in Avvistamenti

Riporto la segnalazione di Roberto. A voi i commenti e le analisi.

siena novembre 2007 (55)novembre 2008
provincia di siena eravamo in localita san giminiano e ho scattato questa foto.
poi a casa ho notato una strana forma vicino ad una delle torri.
datemi un vostro parere

 

nov
18

La storia umana e’ tutta una menzogna…

Inserito il 18 novembre 2013 da Roswell in Approfondimenti

L’antropologo SEMIR OSMANAGICH: “La storia dell’umanità su questo pianeta è la più grande menzogna mai raccontata e scritta. Non vedo l’ora che la verità venga esposta e che i falsi libri di storia vengano bruciati! I mass-media sono complici di un insabbiamento di proporzioni epiche”.

L’articolo continua su Noi e gli extraterrestri.

nov
18

L’autostrada interstellare

Inserito il 18 novembre 2013 da Roswell in Approfondimenti

Nassim-Haramein9-24-10-200x300Lo scienziato svizzero Nassim Haramein spiega la sua teoria sulla presenza di wormholes nelle stelle, che potrebbero già essere in uso da civiltà extraterrestri molto avanzate.

Nato a Ginevra, in Svizzera, nel 1962, Nassim Haramein dai nove anni di età ha sviluppato le basi di una teoria iperdimensionale unificata di materia ed energia, che ha chiamato infine Holofractographic Universe theory. Nassim ha passato molto tempo della sua vita nella ricerca della geometria fondamentale dell’iperspazio. Combinando questa conoscenza con una acuta osservazione della natura, ha scoperto una matrice geometrica specifica fondamentale per la creazione.
La sua teoria di unificazione, conosciuta come Metrica Haramein-Rauscher (una nuova soluzione alle equazioni di campo di Einstein che incorpora la torsione e l’effetto coriolis) e il suo documento scientifico recente “The Schwarzschild Proton” pongono le basi di quello che può essere un cambiamento fondamentale nella nostra comprensione corrente della fisica e della coscienza.
Nei passati 20 anni, N. Haramein ha diretto gruppi di ricerca di fisici, ingegneri elettrici, matematici e altri scienziati. Ha fondato un’organizzazione non-profit, la The Resonance Project Foundation, dove è impegnato come Direttore di Ricerca e continua ad esplorare i principi di unificazione e le loro implicazioni. La fondazione sviluppa attivamente un parco di ricerca alle Hawaii che combina scienza, sostenibilità e tecnologia ecologica. Nassim Haramein si impegna in conferenze e seminari sulla sua teoria da più di 10 anni.
Immagine anteprima YouTube

Fonte [Noi e gli extraterrestri]

ott
30

Nuovo UFO in Cile

Inserito il 30 ottobre 2013 da Roswell in Avvistamenti, Ufologia

ovni-vicuña-1-300x204Diversi vicini di Vicuña e dintorni hanno segnalato la caduta un oggetto non identificato su una lontana collina di Vicuña, all’interno della Valle de Elqui.

Secondo i testimoni, che hanno anche scattato una foto che presenta questo articolo, l’incidente è avvenuto alle ore 16:00 circa (ora locale) di domenica 27 ottobre 2013, quando un oggetto volante fu visto ad alta quota e che dopo aver zigzagato per alcuni minuti, è caduto sopra una collina, nella zona conosciuta come La Compañía.

Un operaio di un ostello di Vicuña (che ha chiesto di restare anonimo) ha detto che “l’oggetto ha effettuato diversi giri nel cielo fino a quando non ha cominciato a perdere quota e cadere su una collina. La gente ha cominciato a salire sul posto per andare a vederlo, ma si trovavano abbastanza lontani da dove atterrò. Aveva la dimensione di un furgone“. Continua…

mag
3

Tunguska: fu una cometa

Inserito il 3 maggio 2013 da Roswell in Misteri

125

Tratto da UFO E DINTORNI

Uno scienziato russo ha scoperto tre frammenti di roccia che confermano che ‘il bolide di Tunguska‘, il quale devastò una regione isolata della Siberia il giorno 30 giugno 1908 dopo essere caduto su di essa dallo Spazio, era una cometa.

Fino ad ora, molti ricercatori che hanno analizzato il fenomeno ipotizzavano che l’esplosione, avvenuta a circa cinque o dieci chilometri dal suolo nella regione di Tunguska, fosse stata prodotta da un meteorite.

Tuttavia, il grande mistero secondo gli esperti è che, qualunque cosa fosse esplosa, non ha lasciato alcun cratere, “nessuna traccia“, pur essendo stato il più grande impatto mai registrato sulla Terra, “1.000 volte più potente della bomba lanciata su Hiroshima“.

Andrei Zlobin, dottore presso l’Accademia Russa delle Scienze, ha dichiarato che sebbene i  frammenti mostrino una crosta di fusione e presenza di regmagliti, tratti caratteristici che si incontrano sulla superficie di resti di alcuni meteoriti dopo aver impattato la Terra, le analisi rivelano che la densità dell’oggetto che impattò sarebbe di circa 0,6 grammi per centimetro cubo, che è la stessa densità del nucleo della cometa di Halley.

Pertanto secondo Zlobin, anche se si dovrebbe confermare attraverso un esame chimico ulteriore, questo risultato sembra “una eccellente conferma dell’origine cometaria dell’impatto di Tunguska“.

 

Traduzione a cura di Antonio De Comite

Fonte articolo e immagine (link)

Articolo scientifico (in formato pdf) apparso su arXiv (link)

apr
17

Stazione Spaziale Internazionale fotografa UFO

Inserito il 17 aprile 2013 da Roswell in Ufologia

1079739072La foto che state vedendo è una delle tante tratte dall’archivio fotografico della NASA. Si nota chiaramente un misterioso oggetto che staziona vicino alla ISS nei pressi del modulo spaziale russo Soyuz. Naturalmente dopo l’oggetto è scomparso! C’è anche un video.

via supernaturale

Immagine anteprima YouTube
apr
8

Astronauta Sharipov:“C’erano delle creature sulla Luna”

Inserito il 8 aprile 2013 da Roswell in Misteri, Ufologia

monobrow_sharipovTratto da Ufo e Dintorni.

La notizia sembra uscita da un giornale scandalistico o provenire da una mente romantica o annebbiata da “fumi di alcool“, ma questa volta sembra non essere così e arriva da un cosmonauta ancora in attività: stiamo parlando dell’astronauta russo Salizhan S. Sharipov.

Ma prima di entrare nel merito, brevemente illustriamo la sua carriera:

Salizhan Sharipov è nato il 24 agosto del 1964 a Uzgen, nella regione di Oshsk della Kirghizia. È sposato e ha due figli.

Ha ottenuto il brevetto di pilota militare presso la Air Force Pilot School, nel 1987. Nel 1994, si è laureato in Cartografia presso la Università Statale di Mosca.

Candidato cosmonauta nel 1990, dopo essere stato selezionato dal Gagarin Cosmonaut Training Centre (GCTC), Sharipov ha terminato l’addestramento due anni più tardi, ottenendo la nomina di cosmonauta. Ha completato il corso di addestramento per voli spaziali sulla stazione russa MIR in qualità di Comandante dell’Equipaggio.

In precedenza Sharipov ha partecipato come Specialista di Missione all’ottavo volo del programma Shuttle-Mir, condotto a bordo dello Shuttle STS-89 dal 22 al 31 gennaio 1998.

Sharipov è Comandante della Soyuz e Ingegnere di Volo della Expedition Ten.

Fin qui la carriera, a grandi linee, di Sharipov come appare sul sito dell’ESA (link).
Continua…

apr
5

Messaggio extraterrestre nel nostro DNA ?

Inserito il 5 aprile 2013 da Roswell in Ufologia

017

Articolo tratto da Ufo E Dintroni.

La risposta alla domanda “se o non siamo soli nell’Universo” potrebbe essere proprio sotto il nostro naso, o, più letteralmente, all’interno di ogni cellula del nostro corpo.

Potrebbero i nostri geni avere un “marchio del produttore” progettato intelligentemente al loro interno, scritto eoni fa altrove nella nostra Galassia? Tale “firma” sarebbe un timbro indelebile di una grande civiltà extraterrestre che ci ha preceduto da molti milioni o miliardi di anni. Come loro ultima eredità, ha ricomposto la Via Lattea con la loro immagine biologica.

Vladimir I. shCherbak della al-Farabi Kazakh National University del Kazakhstan, e Maxim A. Makukov del Fesenkov Astrophysical Institute, ipotizzano che un segnale intelligente incorporato nel nostro codice genetico sarebbe un messaggio di matematica e semantica che non può essere spiegato con l’evoluzione darwiniana. Continua…

feb
22

Meteorite in Russia. Qualcuno ci ha aiutato ?

Inserito il 22 febbraio 2013 da Roswell in Varie

Il video che gira in rete da giorni sta sollevando grandi interrogativi. Cosa è l’oggetto che appare dietro l’asteroide?

A pochi giorni dalla pioggia di asteroidi in Russia cominciano a girare per il web dei video che destano dei sospetti circa quello sia davvero accaduto sopra le nostre teste.
Vi proponiano un contributo filmato che grazie all’applicazione di specifici filtri ci permette di vedere chiaramente uno strano oggetto discoidale che appare dietro l’asteroide prima che questo emani un fortissimo raggio di luce. Sembra quasi che ci sia qualcosa di esterno all’asteroide che sarebbe intervenuto per fermare la corsa della palla infuocata verso la superficie terrestre. Si nota infatti che dall’asteroide si scattano dei frammenti a causa o della collisione fra quest’ultimo e l’oggetto non identificato oppure, se facciamo un piccolo volo con la fantasia, a causa dell’intervento dell’oggetto misterioso che sembrerebbe distruggere l’asteroide prima di allontanarsi definitivamente. Il filmato mostrerebbe anche una piccola macchia che si allontana dalla collisione subito dopo il presunto impatto. Per alcuni potrebbe essere l’Ufo che distrugge l’asteroide, per altri solo una bufala realizzata ad hoc. Comunque una esplosione improvvisa sull’asteroide si verifica, ed è evidente. Lasciamo a voi commenti ed interpretazioni.

Immagine anteprima YouTube

[Fonte]