Archivio di luglio 2004

Lug
5

Sirio, stella della Vergine

Inserito il 5 luglio 2004 da Roswell in Misteri

SirioNel corso dei secoli Sirio è stata oggetto di grande venerazione ed ha fatto parte dei miti di tutto il mondo. Persino in epoca moderna, negli anni ‘70, è divenuta protagonista di una teoria molto controversa, legata agli extraterrestri ed alla tribù Dogon del Mali, pubblicata dallo studioso Robert Temple.
Tra gli appassionati dibattiti che questa stella suscita, sussistono varie ipotesi sull’origine del suo nome attuale, la cui radice sembra risalire alla parola greca Sirio, che significa “fiammeggiante” o “scintillante”, aggettivo apparentemente dovuto al fatto che si alzava in cielo nel momento di maggiore calore estivo (conosciuta come “Stella del Cane” era associata, infatti, alla “canicola” N.d.R.). Alcuni etimologi, tuttavia, suggeriscono una connessione della stella con l’antico dio Osiride. Ma, di tutti i nomi e gli epiteti che ha ricevuto, quello che meglio riflette la fama del suo ruolo nella storia è: “Stella di Iside”.
(Continua…)

Lug
4

Area 51

Inserito il 4 luglio 2004 da Roswell in Cover-up, Top Secrets, Ufologia

area51.jpgGrazie alle numerose testimonianze, grazie ai mass media e a film come Indipendence Day, oggi tutti conoscono la famigerata Area 51, quella zona del deserto del Nevada , vicino a Las Vegas, segretamente riservata all’Aeronautica degli Stati Uniti e percio’ non segnata sulle carte.
Una enorme estensione di terreno vicino al lago Groom, totalmente recintata e protetta da numerose e agguerrite guardie senza distintivi di riconoscimento. Negli anni 50 un satellite sovietico fotografo’ la zona e segnalo’ la presenza di una base aerea funzionante; alla fine degli anni 80 il fisico Bob Lazar riferi’ al mondo intero di aver lavorato in quella base, ad un progetto incredibilequanto segreto: analizzare il funzionamento di una nave spaziale di provenienza aliena. Per gli ufologi l’Area 51 e’ l’uovo di Colombo in quanto e’ la prova che i faticosi sforzi durante questi 50 anni di ufologia non sono valsi a nulla, ma e’ anche fonte di numerosi grattacapi in quanto, non sono pochi i mitomani, i fanatici e i depistaggi che ognigiorno sorgono all’ombra della base di Groom Lake. (Continua…)

Lug
1

Intervista a Steven Greer

Inserito il 1 luglio 2004 da Roswell in Ufologia

Perché gli Extraterrestri non intervengono, pur di fronte ad un potere occulto che vuole militarizzare lo spazio, votando la Terra all’autodistruzione. L’imperativo è: svegliare la coscienza di chi sa e potrebbe parlare.

Steven GreerIn visita di lavoro a Roma lo scorso Settembre, il Presidente e Direttore dello statunitense CSETI (Center for the Study of Extraterrestrial Intelligence), promotore del DNP, Iniziativa di informazione globale contro la segretezza sugli UFO/ET, ci ha rilasciato l’intervista che segue.
Steven, a che punto siamo?

Dice un bellissimo proverbio cinese: “Meno cambiamo direzione più facilmente arriveremo alla meta”. 50 anni fa l’umanità ebbe l’opportunità di modificare il proprio comportamento, farla finita con la guerra, agire per la pace e permettere alle tecnologie di salvare l’ambiente. Non l’abbiamo fatto. (Continua…)

Lug
1

Sonda Cassini

Inserito il 1 luglio 2004 da Roswell in Varie

Sonda CassiniIl robot attraverserà oggi gli anelli del pianeta. E a Natale una capsula atterrerà sulla luna «Titano»

E’ arrivato il momento di Saturno, il pianeta più incredibile del sistema solare, circondato com’è dai luminosi anelli. E finalmente i nostri occhi scruteranno da vicino questo mondo che sembra uscito dalla copertina di una rivista di fantascienza. Grazie al robot cosmico da record «Cassini-Huygens» la cui ideazione e costruzione ha richiesto oltre vent’anni e l’impegno di addirittura tre agenzie spaziali: la Nasa americana, l’Esa europea e l’Asi italiana. Se aggiungiamo che il piano ha mobilitato sulle due sponde dell’Atlantico trecento scienziati (oltre alle centinaia di tecnici che l’hanno costruito), si comprende meglio l’importanza dell’impresa.

Anche perché questa è la prima volta che una sonda entra in orbita a Saturno, dal momento che finora le altre americane Pioneer-11, Voyager-1 e 2 avevano compiuto tra il 1979 e il 1981 soltanto dei rapidi passaggi nelle vicinanze mentre volavano su altri obiettivi. (Continua…)