Giu
14

Filma un Ufo tra le nuvole

Inserito il 14 giugno 2005 da Roswell in Avvistamenti

ufo-big.jpgIl ragazzo, figlio dei gestori di un bar cittadino, è stato interrogato dal direttore del Cui e da un tecnico informatico. San Giorgio delle Pertiche (PD)- Sono le 21,32 in punto di martedì scorso quando il quindicenne Alessandro Bendici si affaccia alla finestra della sua abitazione a San Giorgio delle Pertiche. Lo fa spesso perchè ama riprendere con la telecamere i movimenti delle nuvole. E di nuvole, quella notte, ce ne sono tante e ha da poco smesso di piovere. Ma alle 21,31 qualcosa di diverso dal solito attira la sua attenzione. Un oggetto sferico bianco, contornato da un alone rosso, che si muove controvento alla velocità di un aereo. Il ragazzo riprende tutto e quando si siede per cenare con i genitori, papà Pino e mamma Sonia Giacomazzo, che rientrano tardi dal lavoro in quanto proprietari del bar “Al Crocchio” di via Altinate, a Padova, parla di quanto è capitato. Decidono di avvisare subito il Cui, International Ufologic Center.
Ieri, il direttore del Cui, Antonello Lupino (si interessa di Ufo & C. da addirittura 27 anni), accompagnato dal tecnico Giovanni Fortin, è venuto a Padova, nel bar dei genitori di Alessandro, per effettuare una prima analisi del filmato. L’apparizione dell’oggetto luminoso dura circa un minuto. «Da una primissima analisi fatta al computer portatile – spiega Lupino – posso solo dire che si tratta di una cosa abbastanza inusuale. Ma per dire qualcosa di più preciso bisognerà attendere una settimana. Analizzeremo il filmato con le nostre attrezzature. L’oggetto verrà ingrandito e isolato, i colori separati». Per scendere in qualche dettaglio, Lupino ricorda che gli avvistamenti sono numerosi, e per restare in zona, cita i casi di Monselice del 2002, di Este e di Galzignano del 2003. «Quest’ultimo – prosegue Lupino – era chiaramente un falso. Ma gli altri due, no. Dalla nostra esperienza possiamo dire che il 70 per cento degli avvistamenti sono scientificamente spiegabili. Ma che dire del rimanente 30 per cento?».
Insomma: per usare una frase fatta, per il Cui non siamo soli. «Del resto – gli fa eco Giovanni Fortin – di recente è stato provato che nell’universo esistono almeno 290 pianeti che hanno caratteristiche simili alla terra. Perciò non c’è troppo da meravigliarsi». E Alessandro, cosa dice? «So di aver visto e filmato una cosa inusuale. Sono emozionato, ma tranquillo. E felice di aver fatto queste riprese». «Aggiungo – dice Pino Bendici – che a mio parere non si trattava nè di un aereo di forma sconosciuta nè di un meteorite, anche se la vicinanza con posti come Aviano, mi induce a non trarre conclusioni affrettate». Tempo una settimana per sapere se quella cosa “apparentemente grande come una noce”, è, per il Cui, identificabile scientificamente o meno.

[ via IL GAZZETTINO ON LINE ]

Related Posts with Thumbnails

Lascia un commento






Migrare il contenuto del vecchio sito ha portato alla perdita di alcune informazioni, chiedo scusa anticipatamente agli autori di articoli e documenti qualora abbia, involontariamente, omesso di citarli.