Lug
8

UFO spia un elicottero americano

Inserito il 8 luglio 2005 da Roswell in Avvistamenti

UFO spia elicotteroI cittadini americani considerano l’Ohio come lo stato più noioso del Nordamerica: un luogo sonnolento dove non accade mai nulla. L’8 luglio 2005, però, qualcosa di sorprendente, di cui tutti parlano ancora animatamente, è sceso dal cielo per movimentare la vita dell’assonnata provincia. «Un disco volante, ve lo giuro!” afferma un testimone.

«Un Ufo metallico che girava su se stesso e percorreva il cielo come un sasso che rimbalzi sulla superficie di un lago. L’ho fotografato, ma l’immagine non rende l’incredibile evento cui ho assistito”. Il 18 luglio la signora J.H., che vive nello stato della Georgia (Usa), osserva e fotografa un fenomeno aereo anomalo: «Tre Ufo, forse di più, percorrevano il cielo avanti e indietro, compiendo acrobazie mozzafiato». Il 19 luglio il testimone Mark A. Olson osserva da Sonora, California (Usa), intorno alle 21, un oggetto luminoso.

«Si muoveva lentamente e silenziosamente. È passato sopra alla mia abitazione e non era un velivolo convenzionale. Quelli li conosco bene. L’ho videoripreso per tre minuti ed ha sorpreso tutti quelli che hanno visto il video». Il 20 luglio si verifica nel New Hampshire (Usa) un caso che è adesso oggetto di studio da parte di autorità militari e istituti di ricerca. Un pilota di consolidata esperienza osserva dal suo velivolo, intorno alle tre e un quarto del pomeriggio, un fenomeno che lo sorprende e mette a dura prova le sue convinzioni di osservatore del cielo razionale e scettico: «Era perfettamente visibile, a un angolo di 40° sull’orizzonte, un enorme aeronave d’argento, a forma di sigaro.

Il cielo era azzurro e si vedeva nitidamente. Non posso fornire una spiegazione convenzionale di quello che ho visto. Ho alle spalle ventidue anni di servizio e ho diretto un team di 65 persone presso la Boeing: tutti specialisti di tecnologie di volo. L’ordigno era decisamente più voluminoso del più grande aereo della flotta americana. Volava silenziosamente da ovest a est, a circa mille metri di quota. Sulla sua fusoliera si vedevano benissimo larghi oblò in fila. Dalla prua emetteva una luminosità rosso-arancio.

A un certo punto del suo tragitto è semplicemente sparito davanti ai miei occhi. È la cosa più strana che io abbia mai osservato e vi assicuro che non si trattava di un velivolo creato dall’uomo». Sempre in luglio, C.R., un militare americano in servizio a Tikrit, in Iraq, ha fotografato un oggetto volante non identificato in quota su un elicottero Apache. «Era come se lo stesse osservando», ha detto il giovane marine. Le immagini relative agli avvistamenti sono presenti nella gallery. Grazie a George Filer, Peter Davenport, John DeVitt.

[ via Libero ]

Related Posts with Thumbnails

Lascia un commento






Migrare il contenuto del vecchio sito ha portato alla perdita di alcune informazioni, chiedo scusa anticipatamente agli autori di articoli e documenti qualora abbia, involontariamente, omesso di citarli.