Set
16

UFO, gli X Files dell’Aeronautica militare italiana

Inserito il 16 settembre 2005 da Roswell in Top Secrets

Roma, 15 set. – (Adnkronos/Ign) – Luci nel cielo, cerchi nel grano, globi colorati in movimento. Sono 27, dal 2001 ad oggi, i casi di avvistamento di oggetti volanti non identificati registrati dall’Aeronautica Militare. Un’opera di catalogazione effettuata ”per uso esclusivamente statistico”, viene precisato. Si tratta di incontri più o meno ‘ravvicinati’ effettuati da piloti militari, piloti civili o cittadini, che hanno visto volare qualcosa di anomalo: oggetti luminosi e multicolori, scie nel cielo, strane forme ovali o circolari che non sembravano appartenere a velivoli di tipo conosciuto. In un caso, l’arrivo dell’Ufo è stato accompagnato dalla scomparsa del segnale tv e dall’apertura del cancello elettrico dell’abitazione della persona che aveva effettuato l’avvistamento. Catalogato anche un episodio di ‘crop circle’, come vengono chiamati i misteriosi cerchi nel grano dalle perfette composizioni geometriche che spesso compaiono nelle zone di campagna, da alcuni ufologi considerati tracce di presunte entità aliene.

Gli ultimi casi di avvistamento in ordine di tempo catalogati dal Reparto Generale Sicurezza dello Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare risalgono al mese di febbraio: il giorno 8, prima alle 23.35 e poi alle 23.45, i controllori radar di Grazzanise (Caserta) hanno notato oggetti che procedevano a ”velocità ridotta” con direzione ”variabile”. Nel primo caso, l’oggetto volava a circa 3.000 piedi di quota, nel secondo tra i mille e i 3.000 piedi. In precedenza, il 13 ottobre 2004 intorno alle 21, era stato registrato a Vibo Valentia l’avvistamento da parte di alcuni cittadini di un oggetto volante di forma ovale che procedeva con ”movimenti zig-zagati in tutte le direzioni” cambiando progressivamente colore, da bianco a viola, fino ad apparire giallo e poi arancione.

”Le segnalazioni che riceviamo -dice all’Adnkronos il colonnello Giuliano De Carlo, capo del Reparto Generale Sicurezza dell’Aeronautica militare- provengono dai piloti, civili e militari e, in caso di avvistamento di privati, dai moduli redatti dalle forze dell’ordine. Vengono raccolti a fini statistici e di divulgazione. Un tempo gli avvistamenti erano rilegati in volumi, oggi i dati sono accessibili anche su internet nel sito delle forze armate. Il nostro reparto si interessa a questa materia perché le segnalazioni possono avere la loro importanza ai fini della valutazione di eventuali rischi per la sicurezza del volo”.

Tra il 2001 e il 2003 erano stati catalogati altri 23 avvistamenti. Ecco alcuni dei casi più interessanti. 14 MARZO 2001 – A Roma, intorno alle 19, ”privati cittadini” scorgono nel cielo un oggetto volante ”circolare” di colore ”bianco luminoso”. 3 AGOSTO 2001 – A Monselice (Padova) un cittadino osserva, intorno alle 23.30, un oggetto ”luminoso” e ”circolare dal quale si stacca un secondo oggetto parallelepipedo”. Il primo oggetto resta fermo nell’aria a circa 100 metri di altezza, il secondo scende ”in verticale” fino a circa dieci metri. 14 AGOSTO 2001 – A Firenze viene avvistato nella notte (ore 1.20) un ufo ”circolare composto da due circonferenze sovrapposte, quella inferiore più grande della superiore” che emana una ”intensa luce fosforescente verde” a circa 100 metri di altezza dal terreno.

29 SETTEMBRE 2002 – Ad Orbassano (Torino) un cittadino nota la ”scomparsa del segnale Tv e l’apertura del cancello automatico”. Sono le 21.30, in cielo scorge a bassa quota un ”disco luminoso, del diametro di circa 3 metri” che ruota su se stesso ed emette ”luce intensa e lieve sibilo”. 11 DICEMBRE 2002 – A Stradella (Pavia) un oggetto ovale, che emette ”luce arancione opaca” in ”assenza di rumore”, viene visto da alcuni cittadini alle 6.50 del mattino mentre resta ”sospeso in posizione statica” a pochi metri d’altezza.

17 GIUGNO 2003 – Nella zona di Perosa Canavese (Torino) sono le 11 del mattino quando ”privati cittadini” notano in un campo di grano una forma ”geometrica disegnata da schiacciamento uniforme” composta da ”tre cerchi collegati da segmento rettilineo discontinuo”. 25 GIUGNO 2003 – Un pilota civile segnala di aver visto un oggetto di forma ”cilindrica” di colore ”bianco, estremita’ anteriore arancione-rosso” procedere a velocità ”elevata” in ”volo orizzontale con traiettoria retta” sul cielo di Pomigliano d’Arco.

[ via adnkronos]

Related Posts with Thumbnails

Lascia un commento






Migrare il contenuto del vecchio sito ha portato alla perdita di alcune informazioni, chiedo scusa anticipatamente agli autori di articoli e documenti qualora abbia, involontariamente, omesso di citarli.