Set
30

Perchè si nascondono

Inserito il 30 settembre 2005 da Roswell in Teorie, Ufologia

Se c’è una domanda che viene posta sistematicamente agli ufologi è il motivo per cui gli extraterrestri non si manifestano in modo esplicito agli occhi del mondo. L’unica acquisizione certa è che gli ipotetici passeggeri dei veicoli spaziali fanno di tutto per evitare un contatto pubblico e definitivo.

Perche’ avverrebbe questo?

Si e’ ipotizzato il cosiddetto shock culturale: gli alieni non vogliono creare un trauma troppo violento mostrandosi pubblicamente, e quindi adottino una tecnica ‘colpisci e fuggi’ per abituarci gradatamente al loro passaggio.

Margareth Mead, antropologa americana, studiosa delle civiltà primitive dice: “Gli schedari antropologici contengono numerosi esempi di societa’, sicure nel loro posto nell’universo, che si sono disintegrate quando hanno dovuto associarsi con societa’ che prima ignoravano, abbracciando idee differenti e diversi modi di vita; le civilta’ sopravvissute a questa esperienza normalmente ne hanno pagato il prezzo sacrificando valori, atteggiamenti e comportamenti validi fino allora…”. Guardando ad alcune antiche civiltà come l’egizia, l’inca, e l’indiana e agli ipotetici “contatti” nel passato remoto con entità spaziali, l’ipotesi della Mead sarebbe confermata in pieno: al confronto con i visitatori dalle stelle i membri dei gruppi etnici sopra citati si sono immobilizzati, hanno cessato qualsiasi forma di ricerca scientifica per abbandonarsi alla spiritualita’ ed al fideismo fino alla più passiva arrestando o addirittura rallentando la propria evoluzione storica.

Secondo l’ufologo-sociologo italiano Roberto Pinotti, in queste società contattate si verificherebbe un’anomia, ovvero una perdita di valori e sicurezze che metterebbero in crisi la societa’ (o quanto meno le istituzioni politiche, religiose e militari).

In seconda istanza con l’intensificarsi del fenomeno dei rapimenti e delle mutilazioni animali si fa più forte nell’ambiente ufologico la convinzione che tali esseri Si potrebbero poi proporre anche altre spiegazioni. Che cosa hanno di effettivamente interessante, per una civilta’ piu’ evoluta, gli abitanti di questo pianeta? Ben poco da offrire, diremmo. A meno che eventuali visitatori spaziali siano interessati alla nostra psiche o al nostro corpo per compiere esperimenti. In tal caso, se l’uomo fosse considerato semplicemente una cavia da laboratorio su cui sperimentare a piacimento, e’ ovvio che simili test verrebbero condotti in gran segreto, senza mettersi troppo in evidenza.

Di diverso parere i contattisti, che considerano gli alieni ‘Maestri cosmici’ cioè guide spirituali che non appaiono a tutti non traumatizzarci e perchè selezionerebbero solo le persone spiritualmente più elevate attraverso le quali comunicare al resto dell’umanità messaggi sull’ecologia, la morale, il progetto cosmico di fratellanza.

Sia come sia, il vero motivo per cui gli alieni non si mostrano e’ ben lungi dall’essere chiarito. Resta solo la certezza ch’essi, gli alieni, non si vogliono mostrare in modo esplicito all’umanità.

[ via UfoOnLine ]

Related Posts with Thumbnails

Lascia un commento






Migrare il contenuto del vecchio sito ha portato alla perdita di alcune informazioni, chiedo scusa anticipatamente agli autori di articoli e documenti qualora abbia, involontariamente, omesso di citarli.