Giu
21

La tomba di Ptahhotep

Inserito il 21 giugno 2007 da Roswell in Approfondimenti, dal passato, Ufologia

La tomba di PtahhotepQuesto affresco si trova nella tomba di Ptahhotep, gran visir al tempo del faraone Ises, e risalgono circa al 2400 a.C.

In molti siti web questa raffigurazione viene definita come la rappresentazione di un alieno, un Grigio nella fattispecie.

Secondo alcuni si tratterebbe di un vaso che contiene una pianta particolare offerta agli dei assieme a frutta e animali.

In altri punti della tomba di Ptahhotep si trova raffigurato lo stesso vaso, presente anche in altri dipinti, in molte altre tombe egizie, che raffigurano il banchetto rituale offerto agli dei.

La tomba di PtahhotepLa tomba di Ptahhotep
{democracy:5}
Related Posts with Thumbnails

8 commenti per quento post

1 settembre 2008 | 01:04 | mau

mitico

4 settembre 2011 | 22:03 | strulzio

Come fanno certe persone a sorprendersi ,che le piramidi ci sono anche in sud America,o che ci siano oggetti simili trovati nelle piramidi in Africa.Si scordano facilmente del fatto che questi alieni vengono da mondi lontani fino a noi.E si sorprendono che ci siano le piramidi anche in sud America.Comunque le piramidi le hanno costruite gli alieni.Ancora oggi non sappiamo esattamente a cosa servivano.E le tombe (nelle ) piramidi non sono mai state trovate.

1 novembre 2013 | 20:40 | Franco Patat

mister61. lepiramidi sono state costruite dagli alieni circa 15 mila anni fa.
con delle tecniche di sdoppiamento e eliminazione della forza di gravità ecc.
sono stati i pleiadiani e i siriani. esse erano un portale per comunicare con altri mondi.

5 settembre 2011 | 20:30 | ......( puntini )

vorrei precisare … ci sono prove incontrovertibili (prove geologiche e archeologiche) a sostegno del fatto che le tre grandi piramidi di giza sono state construite più di 10 000 anni fà … chi lo avrebbe potuto fare a cuei tempi ??? i sumeri sono chiari nel raccontare chi fossero i creatori , ossia gli "dei" servendosi dei loro schiavi , ossia l' uomo geneticamente creato dall "Essere primitivo" (l ominide) … i sumeri chiamavano l 'uomo col termine "A.DA.MU" il cui significato letterale è "che già esisteva" , riferendosi cioè allo stadio evolutivo primitivo dell uomo ossia l omonide … la domanda è … come facevano i sumeri a conoscere l evoluzione umana dal punto di vista antropologico?? come facevano a sapere che l uomo prima era "primitivo" ossia più vicino agli animali che ad un essere senziente??

31 ottobre 2011 | 08:13 | Mikahela

E' una pianta. Perchè poi continuare a vedere gli alieni dove non ci sono e a non vederli dove invece ci sono… e comunque quelli lì sono morti ormai. pace all'anima. Ciao 🙂

1 novembre 2013 | 20:36 | Franco Patat

ci sono molte prove di archeologia, in messico,in india, in egitto poi in iraq
tavolette degli anunachi, basta cercarle. ora invece ci sono foto e avvistamenti, con
video vengono al 99 per cento derisi e non creduti, i casi vengono insabbiati
direi di non sprecare energie per dimostrare un avvistamento. usiamo il ragionamento è logico che c'è la vita su altre galassie e molte… habbiamo l'obbligo
di tacere e di negare l'evidenza.

1 novembre 2013 | 20:44 | Franco Patat

secondo voi come hanno costruito la punta della piramide di keope? la sua altezza è di 143 metri come può una pietra rettangolare arrivare a questa altezza, se questa pesa 20 tonellate? pensateci vi invito a non rispondere con delle corda trascinate.

1 novembre 2013 | 20:49 | Franco Patat

il caso roostwell. non è stato trovato niente, ebbene come mai dopo trovato niente
e 20 anni di studi si sono scoperte le fibre ottiche, creato un aereo invisibile che sfugge ai radar e viaggia a 20 kilometri di altezza, arrivo dei computer, e altre scoperte.

Lascia un commento






Migrare il contenuto del vecchio sito ha portato alla perdita di alcune informazioni, chiedo scusa anticipatamente agli autori di articoli e documenti qualora abbia, involontariamente, omesso di citarli.