Giu
25

PUBBLICATO MANUALE PER DIVENTARE UFOLOGI

Inserito il 25 giugno 2007 da Roswell in Ufologia

images4.jpgNel 1947, esattamente il 24 giugno, un giovane uomo d’affari, Kenneth Arnold, a bordo del suo aereo, sul Monte Rainier, negli Stati Uniti, avvisto’ i primi ‘dischi volanti’. Da allora i casi di avvistamenti sono, secondo il Centro italiano studi ufologici-Cisu, alcune centinaia di migliaia di casi, dei quali oltre 18 mila in Italia. A sessant’anni di distanza il Centro ha pubblicato un manuale per diventare ufologi. Paolo Toselli, del Cisu, ha spiegato che la pubblicazione ”vuole essere una presentazione di una questione controversa ed allo stesso tempo un atto pratico per quelli che vogliono interessarsene”. La tesi sostenuta nelle premesse del manuale, presentato oggi a Saint Vincent in occasione del convegno organizzato dal Centro italiano studi ufologici ”1947-2007, sessant’anni di Ufo’ e’ che ”il problema dei cosiddetti fenomeni Ufo, se preso nelle sue reali dimensioni, puo’ diventare oggetto di attenzione delle persone colte, ragionevoli e curiose, senza che queste debbano in qualche modo vergognarsene”. La pubblicazione spiega per sommi capi ”come si puo’ dare una mano per capirne di piu’ ed anche di presentare delle opinioni sul perche’ la questione goda di una cattiva stampa nella comunita’ scientifica e perche’ ne siano tanto mal compresi i caratteri”. Dalla spiegazione di cosa sono i fenomeni Ufo, la guida elenca le modalita’ di indagine per verificare ”la consapevolezza dell’avvistamento”, agli esempi piu’ credibili e piu’ eclatanti accertati nel mondo. ”Per cercare di comprendere gli avvistamenti degli oggetti volanti non identificati – hanno detto gli organizzatori del convegno ed i promotori del manuale (Edizioni Upiar – Torino) – si sono succeduti commissioni ufficiali, gruppi di studio, pubblici e privati, senza trovare una spiegazione definitiva, ma riscontrando indubbi motivi di interesse per approfondirne lo studio”. Scorrendo la guida, si scopre che ”l’ufologia contemporanea non e’ piu’ un argomento di speculazione fantastica, ma e’ diventata un campo di interesse culturale ricco di spunti e di stimoli che vengono concretizzati attraverso un approccio di tipo scientifico”.

[ via ANSA ]

Related Posts with Thumbnails

Lascia un commento






Migrare il contenuto del vecchio sito ha portato alla perdita di alcune informazioni, chiedo scusa anticipatamente agli autori di articoli e documenti qualora abbia, involontariamente, omesso di citarli.