Archivio di luglio 2007

Lug
9

Chupacabras ?

Inserito il 9 luglio 2007 da Roswell in EBE, Video

Guardate questo filmato, secondo me è un fake clamoroso.

{democracy:9}
Lug
9

Lucia di Fatima: è vero che è falso ?

Inserito il 9 luglio 2007 da Roswell in Misteri

Lucia di Fatima: è vero che è falso ?Chi scrive ha iniziato ad interessarsi di grafologia circa vent’anni fa, quando, a livello sperimentale, volli utilizzare questa metodologia nello studio dei testimoni di eventi ufologici. Nessuno nel mondo ci aveva pensato ed io ero il primo. Cominciai a collaborare con esperti dell’Università presso le sedi di Urbino e poi di Roma, dove ora esiste addirittura un corso di laurea di tre anni, a numero chiuso, con ben 1600 ore di studio obbligatorie, con frequenza.
Quando la Redazione di Stargate, oggi Stargate Magazine, mi chiese di trovare gli esperti per effettuare un’analisi grafologica sulle lettere di Lucia di Fatima, individuai rapidamente gli addetti ai lavori di livello internazionale che potevano darmi una mano. Questi esperti, come tutti gli altri, rimangono totalmente anonimi per problemi di sicurezza, in quanto ho
sempre paura che vengano “contaminati” da chi non vuole che si facciano certe indagini e, siccome queste cose sono già accadute, purtroppo mi vedo costretto a mantenere nell’anonimato tutti coloro che costituiscono lo staff privato che lavora con me a livello professionale.
Ma veniamo alle conclusioni peritali delle indagini effettuate dai consulenti.
(Continua…)

Lug
7

Il Servizio Informazioni del Vaticano

Inserito il 7 luglio 2007 da Roswell in Misteri

Il  Servizio Informazioni del  VaticanoArticolo di Cristoforo Barbato
In seguito alla mia opera di divulgazione, iniziata nel 2005, sul coinvolgimento del Vaticano nella questione UFO-Alieni, grazie alle sconcertanti informazioni rivelatemi nel 2000-2001 da un gesuita operante in seno al SIV, Servizio Informazioni del Vaticano, alcuni ufologi e non hanno espresso sbrigativi e sommari giudizi strettamente personali sull’intera vicenda denotando una chiara vena polemica fine a se stessa. Una cosa quest’ultima che soprattutto tra gli addetti ai lavori emerge oggi più che mai nel panorama ufologico nazionale è che francamente denota una mancanza di conoscenza di base in materia ed una sterilità di fondo nell’ambito della seria ricerca investigativa. Tuttavia, va precisato che non tutti erano in grado di comprendere appieno certe informazioni non essendo giustamente addentro ad un certo tipo di discorsi e non comprendendo realmente i sottili meccanismi legati al mondo dell’intelligence, soprattutto in tema di UFO/Alieni. (Continua…)

Lug
7

[Libri] Vaticano Segreto (Alfredo Lissoni)

Inserito il 7 luglio 2007 da Roswell in Libri

Vaticano Segreto (Alfredo Lissoni)Archivi segreti, dossier misteriosi, cartelle e rapporti accumulatisi nei secoli. Come casseforti dalla combinazione riservata a pochissimi, contengono, forse, verità capaci di cambiare il corso dei rapporti tra la Chiesa e i suoi fedeli. E dunque profeti di speranza e profezie di sofferenza, pianti di sangue dalle statue dei santi, mariofanìe, stimmate e ombre, pellegrinaggi e guarigioni inspiegabili.

Da sempre il Vaticano ha vegliato su fenomeni e segreti singolari, guardandoli di volta in volta con crescente apprensione o aspettative di rinnovamento. Nel corso dei secoli, in stanze inaccessibili, la Santa Inquisizione, poi il Sant’Uffizio e infine la Congregazione hanno continuato indefessamente a vagliare migliaia di casi sul trascendente proteggendo la purezza dei dogmi cristiani. Sempre più spesso scontrandosi col rinnovato fervore dei credenti.

Quindi il caso Padre Pio e i veri segreti di Fatima, le reazioni scomposte sul caso Dan Brown e la Teologia della liberazione, i bambini veggenti e i luoghi popolari di culto. Medjugorje, Heede, La Salette, Fatima, Garabandal, Palmar de Troya. Una ridda di fatti e di possibili interpretazioni sulle quali anche il Vaticano pare sdoppiare il proprio atteggiamento.
(Continua…)

Lug
6

Marco Columbro ed il terzo segreto di Fatima

Inserito il 6 luglio 2007 da Roswell in Misteri, Video

Marco Columbro rivela il terzo mistero di Fatima, riguardante l’origine della vita sulla terra.

Lug
6

Il terzo segreto

Inserito il 6 luglio 2007 da Roswell in Misteri

Il terzo segreto di Fatima (Corrado Malanga)Fatima, storia entrata nel nostro immaginario collettivo, tramandata fin da bambini, raccontata come buona novella, propagandata dalla Chiesa Cattolica Apostolica Romana più come fatto politico che come accadimento religioso.
Esiste, tuttavia, un’altra verità riguardante il segreto di Fatima, che è sotto gli occhi di chiunque abbia un briciolo di buon senso: la Chiesa ha considerato, in particolare, il terzo segreto non come “il segreto di Lucia” (così lo definiscono i giornali), bensì, pensandoci bene, come “il segreto della Chiesa stessa”.
Lucia, infatti, decise, illo tempore, di avvisare il Papa del contenuto del segreto, perché, in fondo, erano la Chiesa ed il suo braccio secolare a dover decidere sull’opportunità di svelarne il contenuto.
Lucia non aveva un simile potere, anche se, per anni, ci hanno fatto credere che fosse la veggente a non volerne la divulgazione, a causa del diniego della Beata Vergine stessa.
Mentre da molti anni Lucia era d’accordo sulla rivelazione di tale segreto, il Vaticano temporeggiava.
In ambienti bene informati indiscrezioni sul terzo segreto erano già trapelate. Negli anni Sessanta un giornale tedesco ne aveva anche pubblicato, in un’intervista ad un alto prelato, un estratto. Vi si parlava della conversione al cattolicesimo della Russia e del crollo del comunismo. Indiscrezioni, che troviamo ora confermate nella dichiarazione della Chiesa fatta per bocca del cardinale Angelo Sodano. Inoltre giravano voci che l’altra, e più scottante, parte del terzo segreto riguardava la caduta della Chiesa attolica, allontanatasi dal messaggio cristico iniziale. Aspetto, peraltro confermato dalla possibile descrizione di quello che Lucia avrebbe visto per volontà della Madonna. (Continua…)

Lug
5

Italia: almeno 650mila abduction

Inserito il 5 luglio 2007 da Roswell in Rapimenti ed impianti

abduction-logo.png«La camera da letto improvvisamente si riempe di luce, le pareti diventano trasparenti e vieni prelevato da una forza misteriosa. Poi c’è una stanza simile a quella dove negli ospedali viene effettuata la Tac: infatti, ben presto ti ritrovi in un tubo cilindrico, talvolta immerso in un liquido, e diventi l’oggetto di una serie di operazioni decisamente non piacevoli. Il tutto davanti a esseri di appena un metro e venti centimetri o, a seconda dei casi, altissimi o magari simili ad un grosso coccodrillo che riesce a reggersi ben dritto sulle zampe posteriori».
Insomma, un bell’incubo almeno per la scienza ufficiale. Ma per alcuni studiosi è qualcosa di molto più consistente e cioè la descrizione di un rapimento, di un “abduction” (come viene definito ufficialmente in inglese), da parte di esponenti di una civiltà aliena in visita molto interessata al nostro pianeta. Una descrizione fatta emergere con tecniche di “ipnosi regressiva” che hanno interessato in modo approfondito ben 400 individui, a cui se ne aggiungono almeno altri 200 in versione più embrionale.
Corrado Malanga, 56 anni, spezzino di nascita, ricercatore di chimica organica all’Università di Pisa, si occupa di “Unidentified Flying Objects”, oggetti volanti non identificati, praticamente da una vita. Un interesse nato 38 anni fa (da pochi giorni è anche uscito il suo ultimo libro Alieni o demoni), «quando mi accorsi – spiega dalla scrivania del suo piccolo ufficio ricavato in un’ala semi sotterranea del Dipartimento di chimica – che ad occuparsi di Ufo erano sempre stati storici, giornalisti e anche filosofi, ma mai scienziati. Per questo mi presentai al primo convegno del Centro ufologico nazionale portando una relazione sulle tracce lasciate al suolo dai veicoli extraterrestri analizzate attraverso la spettrometria di massa e la spettroscopia di risonanza magnetica nucleare. Tutto con l’idea di trasformare il linguaggio ufologico in linguaggio scientifico, operazione fallita perché sistematicamente rifiutata proprio dagli studiosi». (Continua…)

Lug
5

[Libri] Alieni o Demoni (Corrado Malanga)

Inserito il 5 luglio 2007 da Roswell in Libri

Alieni o Demoni (Corrado Malanga)Esistono realtà sulle quali poche persone sono veramente informate.
Possono quindi proseguire la propria esistenza totalmente indisturbate.
Tuttavia è accaduto che una delle più discusse venisse indagata per vent’anni, con atteggiamento equilibrato, da una persona che conosce i profondi segreti della ricerca.

Il frutto delle sue analisi viene finalmente presentato in questo compendio, nel quale si giunge ad affermare, dati e testimonianze alla mano, l’esistenza di una realtà da sempre considerata impossibile.
Mille ed inquietanti sono i particolari descritti che potrebbero trovare posto in un film di fantascienza.
Purtroppo, secondo l’autore, questo libro è tutto fuorché un romanzo.

“Per ora siamo arrivati sin qui…”
E’ questo il concetto chiave del lavoro di Corrado Malanga, docente di Chimica Organica presso l’Università di Pisa abituato a gestire in modo scientifico le informazioni a propria disposizione.
Questo libro illustra con equilibrio il “massimo comun denominatore” emerso dalle sedute d’ipnosi e di PNL, e dalla messa in atto di nuovi test eseguiti su centinaia di addotti (i rapiti dagli alieni).
(Continua…)

Lug
4

Ho visto gli alieni

Inserito il 4 luglio 2007 da Roswell in Cover-up

Alieno di RoswellScienza o fantascienza? L’ufficiale per le pubbliche relazioni dell’esercito americano a Roswell nel 1947, quando secondo gli appassionati di ufologia si sarebbe schiantato un Ufo poi nascosto dai militari, ha lasciato scritta la sua verità nel testamento che è stato da poco reso pubblico. Gli alieni arrivarono davvero a Roswell e Walter Haut ne vide i corpi, toccò i resti dell’Ufo (“sottili come fogli di carta e fatti di un metallo resistente come non avevo mai visto”) e decise di tacere e mentire sino alla sua scomparsa l’anno scorso.

Si riaprono le strade per le teorie delle civiltà aliene? Una delle più antiche teorie – che proprio oggi compie 60 anni dalla data dell'”incidente” – non smette di appassionare in rete: c’è chi ricorda che lo scienziato von Braun dichiarò che la caccia agli Ufo era tutto un falso per vincere le resistenze politiche alla ricerca sulle “armi spaziali”, e c’è chi ricorda il caso della guardia giurata Piero Fortunato Zanfretta dell’Istituto di vigilanza privata “Valbisagno” rapito dagli alieni nel dicembre del 1978.

[ via IlSole24Ore ]

Lug
4

UFO made in USA

Inserito il 4 luglio 2007 da Roswell in Cronaca

Prototipo UFO USAl Pentagono è ossessionato dai dischi volanti? Al momento non è possibile dare una risposta, ma sta di fatto che si stanno investendo molti fondi nel tentativo di costruirli. L’ultimo esempio è il contratto che l’ente americano ha stilato per realizzare il “GFS Projects”. La sigla sta per Geoff’s Flying Saucer, e indentifica la costruzione dell’ aeromobile in grado di sollevarsi dal suolo, librarsi in aria, muoversi a zig-zag e atterrare dolcemente. Operazioni che nel dettaglio ricordano gli aneddoti legati all’uso dei dischi volanti. Per ora il prototipo di disco volante è poco più grande di un girello per bambini e potrebbe essere utilizzato in un film da fantascienza.
Tuttavia ciò che conta è che vola e si sta già lavorando alla sua ulteriore evoluzione. Il suo volo avviene sfruttando l’effetto Coand, scoperto nel 1950 dall’ingegnere aeronautico rumeno Henri Coand (1885 – 1972), che si interessò al fenomeno dopo aver distrutto un prototipo di aeroplano da lui sviluppato e riguarda un particolare comportamento dei fluidi. Nel disco volante del Pentagono un ventilatore interno spinge l’aria verso l’alto, dirigendola attraverso gli ugelli che si trovano nella parte superiore del velivolo. A questo punto l’aria fluisce verso il basso lungo la superficie curva (è questo l’effetto Coand%u0103), spingendo l’aeromobile verso l’alto. Le alette lungo i lati mantengono la direzione voluta. Il disco volante possiede proprietà che lo rendono “attraente” per usi militari come velivolo di sorveglianza senza equipaggio, anche se potrebbe essere impiegato in numerosi lavori civili.
(Continua…)