Ago
1

Riscaldamento globale la grande bufala

Inserito il 1 agosto 2007 da Roswell in Varie

Secondo quanto affermato in questo servizio, andato in onda su Matrix, il riscaldamento globale sarebbe una grossa bufala.
Nessuno dei cambiamenti globali avvenuto negli ultimi anni รจ dovuto alle emissioni di anidride carbonica.
http://www.youtube.com/watch?v=6pvITBYmrNQ
http://www.youtube.com/watch?v=fhoYX7x0NZE
http://www.youtube.com/watch?v=eArSoDkG4OU

Related Posts with Thumbnails

6 commenti per quento post

2 agosto 2007 | 01:46 | Isabel

si, tutto il casino parrebbe provocato dall'aumento della risonanza Schumann (Schumann resonance) c'è da rabbrividire leggendo di cosa si tratta

7 settembre 2008 | 14:42 | roentgen

La frequenza di Scumann è un'interpretazione del livello energetico della Terra.

Nel 2003 si instaurava il nuovo ordine mondiale, non c'erano ancora grandi cambiamenti.

Al giorno d'oggi la Terra trema in varie parti de3l mondo, colpendo silenziosamente ciò che è nucleare…

Nel 2012 si approssima il grande cambiamento, nel contesto lento ed effettivo dal 2016, anno in cui cesseranno le radiazioni derivanti dal Cesio di Cernobyl.

Però c'è qualcosa ancora che i nostri scienziati intelligentoni non hanno capito (a parte le frequenze e quindi tutto ciò che ci circonda):

ma qualcuno di voi riesce a capire che il calore non è frequenza?

che la frequenza (in varie combinazioni (energia o materia, visto che sono uguali)) può richiamare il calore?

che il sole è una macchia di calore molto intenso???

che il calore è antimateria, in quanto c'è e non c'è e chi vede il fuoco si ricordi che qualcosa deve bruciare per richiamarlo!

che il calore, assieme all'energia costituisce l'intelligenza, la "trina in una", il rendersi conto del sè Cartesiano, se così posso dire.

E così via…

Ma davvero ci lasciamo capitanare da una mandria di imbecilli che ci nasconde l'intelligenza delle cose facendoci vivere nel passato, nascondendoci brevetti utili (es. sfamare i poveri al posto di teleguidare carrarmatini su "Marte"…), criptando nomi quali Nikola Tesla, sequestrando brevetti che andrebbero ad utilizzare questa famosa energia libera, della quale viviamo pure noi: transistor o batterie che siamo.

E per quanto riguarda il riscaldamento della Terra: (l'uomo convoglia oramai menti e natura)

– il mare è uno specchio che copre il 70% della crosta

– il mare riflette i raggi ed il caldo

– il mare con qualche goccia di petrolio non ha più quell'indice di rifrazione, pertanto assorbe enormi quantità di calore

No è "global warming"

è di "global imbecils" che si dovrebbe parlare….

11 gennaio 2009 | 18:22 | gnosi

che sia un bufala si è sempre saputo, come può un gas co2 che nell'atmosfere e solo il 0.035 % meno dell' argon 1 % per giunta trasparente.

era così anche 40 anni fa 0.035% libro di chimica datato 1962

saluti

19 dicembre 2009 | 00:14 | ginosc

La campagna mediatica sul riscaldamento globale e sulle colpe delle emissioni di CO2 è una campagna pubblicitaria di grandissimo successo forzata da interessi economici per frenare la crescita dei paesi emergenti. Stranamente si è fatta una canmpagna ideologica che ha diviso il mondo tra cattivi e buoni, i cattivi: i paesi ricchi Stati uniti ed Europa in primo piano, i buoni: i paesi del terzo mondo dove guarda caso ci sono anche India e Cina oltre a Brasile e altri dell'america del sud. Errore grave, la campagna mediatica è stata spinta da lobby economiche dei paesi cattivi ma che non sono cattivi per la CO2 ma cattivi per la voglia di affermare le nuove tecnologie energetiche monopolio di nuove imprese dei paesi avnzati, Stati Uniti etc cattivi perc questo e non per la CO2. Lobby che spingono interessi di imprese emergenti a tecnologia avanzata per frenare la crescita del terzo mondo, alla fine i paesi che stanno uscendo dalla povertà saranno frenati e rimarranno in povertà e tutta la ideologia così difesa dai movimenti ecologici estremisti guarda caso sempre di origine occidentale fanno il gioco dei ricchi, magari di un partito diverso ma sempre sporco. I cambiamenti climatici non dipendono dalla CO2, sono soltanto imprevedibili e periodicamente ci sono sempre stati, il clima futuro sarà quel che sarà, ma se si limiterà la crescita dei paesi poveri impedendo di svilupparsi con le tecnologie tradizionali i danni, se danni ci saranno, saranno principalmente a loro scapito.

30 ottobre 2010 | 21:49 | paolo
2 novembre 2010 | 00:20 | paolo

Come descritto nel documentario di channel 4, l'attività del sole influenza la temperatura sulla terra. Dal 1980 in poi, però non c'è più correlazione. E' plausibile pensare che l'attività dell'uomo sia cosi elevata negli ultimi anni che influenzi maggiormente il clima rispetto al sole.

A tal proposito guardate questo video dal programma e-cubo della rai
http://www.ecubo.rai.it/punt.asp?page=1&tipo=

Paolo

Lascia un commento






Migrare il contenuto del vecchio sito ha portato alla perdita di alcune informazioni, chiedo scusa anticipatamente agli autori di articoli e documenti qualora abbia, involontariamente, omesso di citarli.