Archivio di maggio 2013

Mag
3

Tunguska: fu una cometa

Inserito il 3 maggio 2013 da Roswell in Misteri

125

Tratto da UFO E DINTORNI

Uno scienziato russo ha scoperto tre frammenti di roccia che confermano che ‘il bolide di Tunguska‘, il quale devastò una regione isolata della Siberia il giorno 30 giugno 1908 dopo essere caduto su di essa dallo Spazio, era una cometa.

Fino ad ora, molti ricercatori che hanno analizzato il fenomeno ipotizzavano che l’esplosione, avvenuta a circa cinque o dieci chilometri dal suolo nella regione di Tunguska, fosse stata prodotta da un meteorite.

Tuttavia, il grande mistero secondo gli esperti è che, qualunque cosa fosse esplosa, non ha lasciato alcun cratere, “nessuna traccia“, pur essendo stato il più grande impatto mai registrato sulla Terra, “1.000 volte più potente della bomba lanciata su Hiroshima“.

Andrei Zlobin, dottore presso l’Accademia Russa delle Scienze, ha dichiarato che sebbene i  frammenti mostrino una crosta di fusione e presenza di regmagliti, tratti caratteristici che si incontrano sulla superficie di resti di alcuni meteoriti dopo aver impattato la Terra, le analisi rivelano che la densità dell’oggetto che impattò sarebbe di circa 0,6 grammi per centimetro cubo, che è la stessa densità del nucleo della cometa di Halley.

Pertanto secondo Zlobin, anche se si dovrebbe confermare attraverso un esame chimico ulteriore, questo risultato sembra “una eccellente conferma dell’origine cometaria dell’impatto di Tunguska“.

 

Traduzione a cura di Antonio De Comite

Fonte articolo e immagine (link)

Articolo scientifico (in formato pdf) apparso su arXiv (link)