Archivio della categoria 'Rapimenti ed impianti'

Apr
8

La sindrome di Diana

Inserito il 8 aprile 2007 da Roswell in Rapimenti ed impianti

Impianto AlienoSintomi indiziari di un rapimento UFO sono stati schedati dal serissimo ricercatore iberico Javier Sierra che, il 3 novembre 1990, durante il Primo Congresso Nazionale di Parapsicologia e Ufologia di Las Palmas, assieme al collega Josep Guijarro ha anticipato le conclusioni di un lavoro, iniziato nell’aprile 1989, incentrato sulle modalità di rapimento conosciute come “i visitatori in camera da letto” (ovvero, sugli alieni che penetravano in camera per rapire le cavie umane).
Scrisse la prestigiosa rivista spagnola Mas Allà: “L’esposizione proponeva una nuova definizione di questo fenomeno, basata sull’analisi di questa particolare casistica, che definisce l’enigma in tutta la sua ampiezza. Il nome proposto è stato Sindrome di Diana, acronimo per Delirio Individuale da Aggressione Notturna Aliena.
Ciò che gli autori intendono con questa denominazione è inglobare e analizzare l’insieme dei sintomi più caratteristici che definiscono questa modalità di abduzione. Il caso tipico è il seguente: pochi minuti prima di avvicinarsi al testimone, generalmente una donna, compaiono una serie di strani fenomeni in camera da letto, che vanno dalle apparizioni di singole luci a esplosioni ravvicinate. Atto secondo, il nostro prova una rigidità muscolare e percepisce la presenza di qualcun altro in casa, che descriverà come esseri di bassa statura, completamente glabri, macrocefali e con grandi occhi neri. (Continua…)

Feb
2

Il caso Linda Cortile

Inserito il 2 febbraio 2007 da Roswell in Rapimenti ed impianti

Linda CortileManhattan, New York.
Linda Cortile, sposata e madre di due figli, durante la notte del 30 Novembre 1989 (attorno alle 3:15 del mattino), si svegliò improvvisamente. Ben presto si rese conto di essere paralizzata e di vedere solo ciò che accade intorno a lei. Il terrore prende il sopravvento quando nella propria camera da letto entrano, fluttuando nell’aria, tre figure umanoidi di statura bassa, con pelle grigia, teste glabre molto sproporsionate rispetto al corpo. Linda, immobile, si vede avvicinare queste tre figure, che toccandola, portano anch’essa a fluttuare nell’aria in posizione fetale, dirigendola verso la finestra chiusa del suo appartamento sito al dodicesimo piano. Dall’ufo scende un raggio di colore bluastro che attirò Linda e i suoi rapitori all’interno del velivolo. Qui l’abdotta si ricorda (sopratutto dopo l’ipnosi regressiva) di essere stata messa in posizione supina al di sopra di un tavolo. Lei aveva davanti agli occhi una luce molto forte che l’ abbagliava, ma comunque riusciva a intravedere le sagome degli umanoidi che stavano maneggiando degli strumenti a lei sconosciuti. Uno di questi le forò la narice con una specie di trapano, provocandogli un tremendo dolore che la porto’ a perdere i sensi.
Linda si risvegliò nel letto accanto a suo marito e, appena riprese coscenza della situazione, andò nella camera dei figli e li trovò irrigiditi e senza respiro. Solo dopo alcuni minuti i ragazzi si ripresero totalmente. (Continua…)

Lug
21

I Grigi e i rapimenti UFO

Inserito il 21 luglio 2006 da Roswell in Rapimenti ed impianti, Ufologia

GrigiUna rivoluzionaria ipotesi emerge dallo studio comparato della nutrita casistica sulle abductions, a confronto con le testimonianze di visite aliene nel passato remoto: i Grigi intendono creare corpi nuovi per gli esseri di questa Terra.

Le statistiche riportate dalla stampa internazionale sulle abductions sono impressionanti. Tre milioni e mezzo di rapiti nella sola America, un milione in Gran Bretagna. Sono cifre incredibili, se riteniamo che gli alieni vogliano SEMPLICEMENTE studiare la razza umana. Per questo motivo diversi ricercatori stanno cercando altrove la spiegazione per un intervento così massiccio. Del resto, alla luce delle nuove ricerche portate avanti da Derrel Sims, John Mack, C.D.Bryan e altri, non possiamo più negare la realtà di questi fatti, liquidandoli come un’isteria di massa. Il dato interessante è che questi ‘interventi dall’alto’ non sono affatto una novità. Se ne parla nelle cronache medievali e rinascimentali, nei vangeli apocrifi e nelle epopee sumere, ovviamente utilizzando termini dell’epoca. I rapitori alieni vengono chiamati Dei, Angeli o Veglianti, le loro navi ‘carri di fuoco’, le loro sonde ‘il marchio degli dei’ . Oggigiorno, se leggiamo attentamente le documentatissime opere dell’ufologa americana Karla Turner sui rapimenti UFO (‘Rapite dagli UFO’, edizioni Mediterranee; ‘Into the fringe’, intradotto in Italia), notiamo che i rapitori sono principalmente dei Grigi, che motivano tali misfatti sostenendo che debbono ‘crearci corpi nuovi in attesa del ritorno di Gesù’, in previsione della fine del mondo.

Ovviamente non sappiamo se ciò rispecchi le reali intenzioni dei Grigi. Potremmo anche avere a che fare con delle false memorie imputabili alla nostra formazione cattolica. Se però accettiamo questa ‘spiegazione’ e, con lo studioso svizzero Erich Von Daeniken, riteniamo che l’umanità sia stata creata dagli alieni (proprio dai Grigi, secondo diversi carteggi segreti americani), ecco che i conti tornano.
(Continua…)

Gen
21

Rapimenti e clonazioni

Inserito il 21 gennaio 2006 da Roswell in Rapimenti ed impianti, Ufologia

I GrigiAlcuni fatti e testimonianze sembrano dimostrare che i Grigi siano realmente dei cloni. Questa non è una teoria nuova, ma semplicemente una variante di altre da tempo circolanti.

Ci sono diverse ragioni che ci inducono a propendere per la suddetta tesi, se accettiamo le descrizioni comportamentali e fisiche, così come dedotte dalle testimonianze dei rapiti e da altri relativi rapporti.

In ogni caso, le più interessanti prove di quanto sopra affermato, si evincono dalle modalità stesse dei rapimenti, e non semplicemente dai rapporti di seconda e terza mano, derivanti da testi più o meno credibili, e quasi invariabilmente relativi a “vasche contenenti organi di corpi umani ed alieni sezionati da qualche parte nel deserto del New Messico”.
I Grigi stanno rapendo maschi e femmine umani con l’intento di estrarre sperma, ovuli e altri campioni delle nostre sequenze genetiche per motivi ignoti.
(Continua…)

Gen
1

La sindrome di Taken e la realtà delle Abductions

Inserito il 1 gennaio 2006 da Roswell in Rapimenti ed impianti, Ufologia

Budd HopkinsNel corso degli ultimi 15 anni sono stato avvicinato da alcune decine di persone che mi hanno riferito delle loro esperienze di presunto “contatto alieno” o, per come oggi si usa definire, “rapimento” o “abduction”. Si tratta di casi avvenuti a cittadini italiani, qui nel nostro Paese e altrove. Del caso dell’americano Travis Walton sappiamo qualcosa. Si deve alla sua stessa penna – Walton è autore di due notevoli libri, “The Walton Experience” 1978) e “Fire in The Sky” (1996), e alla videocassetta del film “Bagliori nel buio” (Paramount, 1996) se la sua storia ha fatto il giro del mondo.
Cinque Novembre 1975. Poco dopo il tramonto, Travis Walton, un taglialegna di Snowflake, Arizona, viene investito da un fascio di luce verde-bluastra fuoriuscito da un UFO, svanendo sotto gli occhi dei suoi sei compagni di lavoro.
Walton non vide e percepì nulla, ma in seguito avrebbe ricordato di essersi ritrovato a bordo dell’astronave, al cospetto di strane creature non terrestri. (Continua…)

Ott
26

I rapitori Alieni

Inserito il 26 ottobre 2005 da Roswell in Rapimenti ed impianti, Ufologia

AbductionSulle vere funzioni gerarchiche ed operative dei rapitori alieni sono stati versati fiumi d’inchiostro, apparentemente invano, ma su un solo punto gli studiosi sembrano essere d’accordo (e nemmeno tutti), il fatto che i rapimenti UFO risalgono molto indietro nel tempo. Al riguardo lo psichiatra di Harvard John Mack ha dichiarato: “Sembrerebbe che le persone rapite oggi dagli UFO siano i prosecutori di una tradizione ampiamente documentata di ascese e comunicazioni extraterrestri. Ma i rapimenti e gli effetti sui rapiti possiedono una loro propria unicita’”. (Continua…)

Ott
21

Abduction – Relazione sul caso “Piero”

Inserito il 21 ottobre 2005 da Roswell in Rapimenti ed impianti, Ufologia

image7.jpgIl fenomeno ufologico, strano ed accattivante nel suo genere, desta molta curiosità nelle persone, appassionate e non. In altre può creare crisi mistiche o mistificanti, fino al punto di indurre le persone che si trovano davanti ad un fenomeno che può essere spiegato scientificamente, a pensare che si tratti del solito ufo che viene a farci visita. E’ in quel frangente che molte di queste persone, si rivolgono a noi ufologi, attendendosi una risposta quantomeno positiva sulla loro esperienza. Forse si aspetteranno che avalliamo queste “crisi mistiche” dando loro la speranza e la gioia di essere stati scelti da chissà quale civiltà aliena per essere loro portavoce terreno.
(Continua…)

Ott
17

Sollevato da un fascio di luce!

Inserito il 17 ottobre 2005 da Roswell in Rapimenti ed impianti, Ufologia

Fascio di luceLe prime pietre documentarie della casistica italiana degli Incontri Ravvicinati, nell’immediato dopoguerra, furono notoriamente rappresentate, in assenza di organismi specificamente dediti allo studio della materia, dalle singole testimonianze raccolte da riviste di cultura e quotidiani, i cui resoconti e commenti, consegnati alla memoria storica, avrebbero successivamente consentito di ricostruire gli eventi più significativi in tale contesto verificatisi, quelli cioè collegati alle manifestazioni degli occupanti dei dischi, all’epoca recepiti dall’immaginario collettivo come i marziani.

Si trattava tuttavia di reportage che, per quanto completi ed obiettivi potessero essere nei contenuti, erano regolarmente redatti all’insegna di un interesse perlopiù folcloristico o di mera curiosità verso gli strani accadimenti, sovente presentati nella cornice ironico bonaria delle celebri tavole di copertina di Walter Molino, e di altri disegnatori- ed in quanto tali non certamente spia di un’insorgente consapevolezza ufologica del giornalismo italiano dell’epoca, conditio peraltro cui quest’ultimo a ben cinquant’anni di distanza è ancora ben lungi dal pervenire, contraddistinto com’è a tal riguardo, in sin troppi casi, da malafede, trivialità ed indecorosi baciapilismi nei confronti dell’ideologia dominante, e quindi vittima più in generale di una vera caduta di stile rispetto ad un modello che per quanto naive, era in fin dei conti genuino.
(Continua…)

Ott
17

La lunga notte dei coniugi Hill

Inserito il 17 ottobre 2005 da Roswell in Rapimenti ed impianti, Ufologia

Coniugi HillQuando qualcuno afferma di essere entrato in contatto con degli “esseri umani” a bordo di un UFO, la sua testimonianza deve essere studiata più di qualsiasi altra, perché questo è un campo nel quale soggetti fantasiosi e umoristi spesso si sbizzarriscono. Nondimeno certi casi sono veramente degni di interesse, come l’esperienza vissuta dai coniugi Hill. È una storia curiosa e la sua analisi non permette di definire con esattezza se Barney e Betty Hill abbiano veramente incontrato degli extraterrestri o meno.
Tutto è successo nella notte tra il 19 e il 20 settembre 1961, allorché gli Hill tornavano con il loro cane Delsey da un viaggio in Canada. Verso le 22.00 con la loro auto avevano da poco lasciato un ristorante e stavano attraversando le White Mountains per raggiungere il loro domicilio a Portsmouth, nel New Hampshire quando, verso Lancaster, la loro attenzione fu attratta da una luce il cui comportamento non sembrava normale. (Continua…)

Set
14

Abductions

Inserito il 14 settembre 2005 da Roswell in Rapimenti ed impianti, Ufologia

AbductionSulle vere funzioni gerarchiche ed operative dei rapitori alieni sono stati versati fiumi d’inchiostro, apparentemente invano, ma su un solo punto gli studiosi sembrano essere d’accordo (e nemmeno tutti), il fatto che i rapimenti UFO risalgono molto indietro nel tempo. Al riguardo lo psichiatra di Harvard John Mack ha dichiarato: “Sembrerebbe che le persone rapite oggi dagli UFO siano i prosecutori di una tradizione ampiamente documentata di ascese e comunicazioni extraterrestri. Ma i rapimenti e gli effetti sui rapiti possiedono una loro propria unicita’”. Peter Rojcewicz, studioso di folklore, ha analizzato i rapimenti mettendoli a confronto con le esperienze di chi e’ venuto a contatto con altri fenomeni aerei, ipotizzando “la possibilita’ dell’esistenza di un’intelligenza, uno spirito, un’energia, una coscienza al di sopra di questi fenomeni e degli incontri straordinari di qualsiasi tipo, in grado – come gia’ sosteneva il giornalista John Keel – di modificare la propria forma e apparenza per adattarsi ai tempi”.
(Continua…)