Archivio della categoria 'Tracce'

Lug
27

Teschio Alieno ?

Inserito il 27 luglio 2009 da Roswell in Misteri, Tracce, Video

I filamti seguenti sono tratti da una puntata di Mistero in cui si parla dello Starchild skull, teschio alieno o malformazione umana ?

http://www.youtube.com/watch?v=mdB657MFXJ0
http://www.youtube.com/watch?v=i0DLV4mkUJE
http://www.youtube.com/watch?v=X-ZCDsnBYfU

Ago
28

Anche la Russia ha il suo caso Roswell

Inserito il 28 agosto 2007 da Roswell in Cover-up, Testimonianze, Tracce

Una serie di 5 video relativi ad un UFO crash avvenuto in Russia 60 anni fa.
http://www.youtube.com/watch?v=GPMCr-9mExg
http://www.youtube.com/watch?v=aMbxEjRUyok
http://www.youtube.com/watch?v=uV22kLFjJK0
http://www.youtube.com/watch?v=GV9USQ6ptjI
http://www.youtube.com/watch?v=NTsRHPirHSM

Giu
25

La placca aliena

Inserito il 25 giugno 2007 da Roswell in Tracce, Ufologia

Placca extraterrestre Nel 1967 un immigrante italiano (L.R.), che viveva ad Edmonton in Canada, mentre guardava dalla finestra di un piccolo appartamento in cui viveva in affitto, ha assistito ad un evento sconvolgente.

Era un freddo Sabato, il 4 novembre 1967, ma il cielo era limpido. Verso le 23:30 L.R. rientrava a casa da una cena con connazionali italiani e mentre si preparava un caffè si mise ad osservando il panorama dalla sua finestra da dove era ben visibile il fiume Saskatchewaned il Riverside Municipal Golf Course.
Improvvisamente L.R. vede una luce brillante in cielo arrivare velocemente da est verso nord.
La luce scendeva sempre più verso terra fino a che non si arrestò e cominciò ad emettere una luce pulsante molto intesa di colore rossastro.
Improvvisamente la luce si spense ma nella posizione in cui si trovava compari un anello blu luminoso che diventava sempre più grande. (Continua…)

Giu
12

Tentativo di contatto ?

Inserito il 12 giugno 2007 da Roswell in Tracce, Ufologia

Messaggio SETIIl 16 Dicembre 1974 dal radiotelescopio di Arecibo (Portorico), l’antenna parabolica fissa più grande del mondo, il SETI inviò un messaggio nello spazio, mediante il trasmettitore da un megawatt appena installato.
Il fascio di onde elettromagnetiche era estremamente potente, concentrato e teoricamente percepibile, con un’intensità dieci milioni di volte superiore rispetto a quella delle onde radio emesse dal nostro sole, in tutta la nostra galassia, per mezzo di un’antenna simile a quella di trasmissione.
Il fascio copriva una piccolissima parte di cielo ed era diretto verso un ammasso globulare di stelle chiamato M13, a circa 22800 anni luce da noi, nella costellazione di Ercole. (Continua…)

Set
30

I capelli degli Angeli

Inserito il 30 settembre 2005 da Roswell in Tracce, Ufologia

Capelli d’AngeloTra i principali motivi che hanno finora impedito all’ufologia di essere considerata una vera e propria scienza è compresa senz’altro la circostanza che il fenomeno UFO si presenta al ricercatore in sostanza come una galleria di aneddoti e racconti uno diverso dall’altro, con pochi elementi comuni e soprattutto senza elementi indipendenti dal resoconto dei testimoni.
L’astronomo ed ufologo Allan Hendry, nella sua “Guida all’Ufologia” (1), nel 1979 dedicava una rilevante sezione del ponderoso libro alla ricerca di possibili strumenti che aiutassero il ricercatore a recidere la dipendenza dal racconto testimoniale e lo aiutassero ad impostare uno studio basato su qualche parametro rilevabile, misurabile e magari analizzabile in modo indipendente da quanto detto o riferito coloro che sostengano di aver visto un UFO.
La scoperta di evidenze fisiche connesse alla manifestazione di UFO sono una delle vie che secondo Hendry (e certo non solo a suo avviso) in misura maggiore libererebbero l’ufologia dal predominio della figura del testimone e la aiuterebbero a trasformarsi in una disciplina in grado di proporre analisi quantitative, misure, verifiche strumentali e previsioni. (Continua…)

Set
7

Anomala scia luminosa nel Veronese

Inserito il 7 settembre 2005 da Roswell in Tracce

Isola della Scala, provincia di Verona – Nelle prime ore del 5 settembre scorso (verso le 3:00), una ragazza nel tornare a casa con la propria auto, ha notato il vetro anteriore che si appannava velocissimamente tanto da costringerla a rallentare. Pochi istanti dopo, attraverso il finestrino laterale, la ragazza ha notato verso sud-est una scia di colore verde-bianco molto luminosa, che inizialmente sembrava una stella cadente, ma il comportamento della stessa nei secondi successivi sono sembrati a dir poco curiosi. La scia, non se n’è andata “sfumandosi”, ma ha “lampeggiato” tre o quattro volte prima di scomparire definitivamente, senza lasciare alcuna traccia. L’avvistamento è durato complessivamente circa 30 secondi. La testimone è rientrata a casa spaventata ma incuriosita del curioso avvistamento.