Lug
21

I dossier del KGB sui dischi volanti

Inserito il 21 luglio 2004 da Roswell in Cover-up, Top Secrets, Ufologia

KGBNell’estate del 1991 si verificò un avvenimento che alcuni storici hanno definito la “seconda rivoluzione russa”.
Il presidente sovietico Michail Gorbaciov fu “rapito” da una fazione oltranzista di comunisti all’interno dell’Armata Rossa, che si opponeva alla politica di Gorbaciov basata sulla perestroika e sulla glasnost (rispettivamente “ristrutturazione” e “trasparenza”). Il suo rivale politico, Boris Eltsin, scese in piazza con i suoi sostenitori, suscitando così un’ondata di consenso popolare, che non solo portò alla liberazione di Gorbaciov dagli arresti domiciliari, ma che, soprattutto determinò il crollo della stessa struttura dell’Unione Sovietica. Continua…

Lug
21

Ipotesi GAIA

Inserito il 21 luglio 2004 da Roswell in Varie

Ipotesi GaiaIn tutte le epoche sono esistiti pensatori e studiosi che hanno avvertito il mondo naturale e tutti i fenomeni che lo riguardano, come un “tutto unico”, legato da numerose e in gran parte sconosciute interrelazioni e spesso animato da un particolare “spirito vitale”.
All’inizio dell’ottocento Henry D. Thoreau proponeva una visione della natura come essere organico animato da un principio vitale.
Più tardi ritroviamo il concetto di Terra come superorganismo, nell’opera del russo Vladimir I. Vernadskij (1863-1945) che descrive la biosfera come la regione occupata dalla vita, quest’ultima vista non come un fenomeno esterno o accidentale alla biosfera, ma parte indissolubile del suo meccanismo.
È in questa tradizione che si inseriscono l’opera e le intuizioni del chimico inglese James Lovelock e della biologa americana Lynn Margulis, che agli inizi degli anni Settanta hanno formulato l’ipotesi Gaia (dal nome greco della dea della Terra) che rappresenta uno degli approcci sistemici all’ecologia più coerenti e completi.
L’ipotesi di Lovelock e Margulis concepisce la Terra come un unico sistema fisiologico, un’entità viva. Secondo questa visione gli organismi viventi, il clima, l’ambiente terrestre, sono un tutto integrato, un unico superorganismo in cui l’attività dei viventi modifica gli aspetti fisici e questi a loro volta influiscono sull’evoluzione e sul mantenimento della vita sul pianeta.
Continua…

Lug
20

Captati dai Radar

Inserito il 20 luglio 2004 da Roswell in Avvistamenti, Ufologia

Captati dai RadarII 21 dicembre 1978 i comandanti Vern Powell e John Randle stavano pilotando due aerei da trasporto Argosy da Blenheim a Dunedin, in Nuova Zelanda, quando comunicarono di avere avvistato parecchi UFO. Segnalazioni del genere da parte di piloti sono tutt’altro che insolite, ma questa volta c’era una prova concreta che ne confermava le affermazioni: gli UFO, infatti, erano stati rilevati anche dai radar. Il control-lore del Servizio traffico aereo dichiarò: «A un certo punto i nostri radar segnalavano cinque oggetti piuttosto grossi dove invece non a-vrebbe dovuto esserci nulla». Continua…

Lug
20

Identikit Alieno

Inserito il 20 luglio 2004 da Roswell in Alieni, Ufologia

Identikit AlienoLa vita così come noi la conosciamo si fonda sull’elemento chimico del carbonio. Alcuni suoi composti costituiscono la cosiddetta “molecola della vita”, cioè il DNA, che è la chiave dei codici genetici da cui derivano le differenti forme di vita sulla Terra. Grazie al DNA, le creature possono riprodursi e nello stesso tempo passare attraverso varie fasi della loro evoluzione mediante le mutazioni e la selezione naturale. È perfettamente possibile che esista un solo modo nell’universo perché questo avvenga e che la vita possa evolvere solo dove siano presenti il DNA e le altre molecole complesse basate sul carbonio e i suoi composti. Continua…

Lug
19

Marte: la NASA ha paura ?

Inserito il 19 luglio 2004 da Roswell in Marte, Misteri

CydoniaDi cosa ha paura l’ ente spaziale USA ?

Alla fine di agosto 1993 i mass media annunciarono con grande risalto che la sonda spaziale americana Mars Observer, giunta proprio in quei giorni nei pressi di Marte, aveva improvvisamente e inspiegabilmente interrotto i contatti con la propria base sulla Terra (Pasadena, California). Ogni tentativo di ripristinare la comunicazione si era rivelato inutile; la sonda doveva considerarsi definitivamente perduta. Mars Observer era costato 980 milioni di dollari (circa 1600 miliardi di lire) ed avrebbe dovuto mappare la superficie marziana, grazie ad apparecchiature sofisticate, capaci di rilevare fino ad un metro e mezzo di grandezza. Tutto ciò in preparazione dello sbarco umano sul pianeta previsto entro il 2020. Gli esperti della Nasa dichiararono di non capacitarsi della improvvisa interruzione di contatto. Continua…

Lug
18

Anche in Russia un caso Roswell ?

Inserito il 18 luglio 2004 da Roswell in Cover-up, Top Secrets, Ufologia

Anche in Russia un caso Roswell ?All’inizio della II guerra mondiale Winston Churchill descriveva l’Unione Sovietica come «un indovinello avvolto in un mistero dentro a un enigma». Nonostante il crollo dell’URSS abbia reso disponibili, per la prima volta, molte informazioni riguardanti la storia e la cultura sovietica, la definizione di Churchill resta tutt’ora valida. Anzi, nel caso dei rilevamenti dell’attività UFO nell’ex Unione Sovietica, è riduttiva.
Dai dossier del KGB, resi di pubblico dominio, si è visto chiaramente come le autorità sovietiche fossero a conoscenza del fenomeno degli UFO, ma, a causa della Guerra Fredda, non fecero alcun tentativo per informare l’Occidente. Continua…

Lug
6

L’ipotesi Astrale

Inserito il 6 luglio 2004 da Roswell in Misteri

Ipotesi AstraleCirca sessantacinque milioni di anni fa un bolide grande come la cometa di Halley, circa dieci chilometri di diametro, colpì la Terra formando in pochi secondi un cratere largo 300 chilometri e profondo 24 chilometri. L’impatto sollevò 200.000 chilometri cubici di terra e rocce, provocò terremoti, maremoti, fenomeni vulcanici ed enormi incendi. Le polveri e i fumi rimasero nell’atmosfera per anni provocando il raffreddamento del pianeta.
In seguito a tutto ciò si estinse il sessantacinque-settanta per cento degli esseri viventi sulla Terra, tra cui i dinosauri.
Il cratere esiste tutt’ora, nello Yucatan, e non è che uno dei tanti crateri presenti sulla Terra che testimoniano come anche il nostro pianeta, e non solo la luna e marte, sia stato e sia tutt’ora bersaglio di corpi celesti.
Continua…

Lug
5

Sirio, stella della Vergine

Inserito il 5 luglio 2004 da Roswell in Misteri

SirioNel corso dei secoli Sirio è stata oggetto di grande venerazione ed ha fatto parte dei miti di tutto il mondo. Persino in epoca moderna, negli anni ‘70, è divenuta protagonista di una teoria molto controversa, legata agli extraterrestri ed alla tribù Dogon del Mali, pubblicata dallo studioso Robert Temple.
Tra gli appassionati dibattiti che questa stella suscita, sussistono varie ipotesi sull’origine del suo nome attuale, la cui radice sembra risalire alla parola greca Sirio, che significa “fiammeggiante” o “scintillante”, aggettivo apparentemente dovuto al fatto che si alzava in cielo nel momento di maggiore calore estivo (conosciuta come “Stella del Cane” era associata, infatti, alla “canicola” N.d.R.). Alcuni etimologi, tuttavia, suggeriscono una connessione della stella con l’antico dio Osiride. Ma, di tutti i nomi e gli epiteti che ha ricevuto, quello che meglio riflette la fama del suo ruolo nella storia è: “Stella di Iside”.
Continua…

Lug
4

Area 51

Inserito il 4 luglio 2004 da Roswell in Cover-up, Top Secrets, Ufologia

area51.jpgGrazie alle numerose testimonianze, grazie ai mass media e a film come Indipendence Day, oggi tutti conoscono la famigerata Area 51, quella zona del deserto del Nevada , vicino a Las Vegas, segretamente riservata all’Aeronautica degli Stati Uniti e percio’ non segnata sulle carte.
Una enorme estensione di terreno vicino al lago Groom, totalmente recintata e protetta da numerose e agguerrite guardie senza distintivi di riconoscimento. Negli anni 50 un satellite sovietico fotografo’ la zona e segnalo’ la presenza di una base aerea funzionante; alla fine degli anni 80 il fisico Bob Lazar riferi’ al mondo intero di aver lavorato in quella base, ad un progetto incredibilequanto segreto: analizzare il funzionamento di una nave spaziale di provenienza aliena. Per gli ufologi l’Area 51 e’ l’uovo di Colombo in quanto e’ la prova che i faticosi sforzi durante questi 50 anni di ufologia non sono valsi a nulla, ma e’ anche fonte di numerosi grattacapi in quanto, non sono pochi i mitomani, i fanatici e i depistaggi che ognigiorno sorgono all’ombra della base di Groom Lake. Continua…

Lug
1

Intervista a Steven Greer

Inserito il 1 luglio 2004 da Roswell in Ufologia

Perché gli Extraterrestri non intervengono, pur di fronte ad un potere occulto che vuole militarizzare lo spazio, votando la Terra all’autodistruzione. L’imperativo è: svegliare la coscienza di chi sa e potrebbe parlare.

Steven GreerIn visita di lavoro a Roma lo scorso Settembre, il Presidente e Direttore dello statunitense CSETI (Center for the Study of Extraterrestrial Intelligence), promotore del DNP, Iniziativa di informazione globale contro la segretezza sugli UFO/ET, ci ha rilasciato l’intervista che segue.
Steven, a che punto siamo?

Dice un bellissimo proverbio cinese: “Meno cambiamo direzione più facilmente arriveremo alla meta”. 50 anni fa l’umanità ebbe l’opportunità di modificare il proprio comportamento, farla finita con la guerra, agire per la pace e permettere alle tecnologie di salvare l’ambiente. Non l’abbiamo fatto. Continua…