Nov
9

Aggiornato:Avvistamento UFO nel film “Milano – Palermo : il ritorno”

Inserito il 9 novembre 2008 da Roswell in Avvistamenti

Con immenso piacere riporto di seguito una mail ricevuta da un nostro lettore, Mario, che con dovizia di particolari riporta l’avvistamento di un oggetto volante non identificato in una scena del film “Milano – Palermo : il ritorno”, sfortunatamente nel filmato, data la compressione video, l’oggetto non e’ del tutto visibile ma dalle immagini inviate da Mario si vede molto bene.
Mario mi ha gentilmente inviato i link ai filmati in alta risoluzione.

Continua…

Ott
10

UFO triangolare

Inserito il 10 ottobre 2008 da Roswell in Avvistamenti, Video

Alla fine di Settembre si è tenuta in Irlanda una conferenza sul fenomeno UFO.

Durante l’incontro è stato visionato un filmato risalente al 3 Agosto in cui si vede chiaramente un oggetto triangolare, con luci alle estremità, emanare una intensa luce rossa.

Il video è stato pubblicato su YouTube lo scorso 29 Settembre.
L’autore, o comunque chi lo ha pubblicato, afferma che il video è stato ripreso con una videocamera economica, di quelle che salvano direttamente nella memoria interna, tra il nord Caroline ed il Tennessee.

Lug
28

Video – Antichi alieni

Inserito il 28 luglio 2008 da Roswell in Video
http://video.google.com/videoplay?docid=5682121349064772632
Lug
26

UFO fotografato in Italia

Inserito il 26 luglio 2008 da Roswell in Avvistamenti

Un oggetto non identificato  è stato fotografato in Italia a Centeno, vicino ad Acquapendente.

Secondo l’autore dello scatto, che ha utilizzato una fotocamera digitale, l’oggetto non era visibile ad occhio nudo ma lo ha notato mentre riguardava le foto scattate.

[ via UFOcasebook ]

Lug
25

Ex astronauta della Nasa, gli alieni esistono e somigliano a E.T.

Inserito il 25 luglio 2008 da Roswell in Alieni

etGli extraterrestri non solo esistono, ma somigliano anche a E.T: l’affermazione riportata dal tabloid The Sun proviene tuttavia da una fonte presumibilmente affidabile, quella dell’ex astronauta della Nasa Edgar Mitchell, sesto uomo a mettere piede sulla Luna.

Gli alieni sono «amichevoli, piccoli e dai grandi occhi», ha spiegato il 77enne Mitchell, sottolineando con logica inappuntabile come «se fossero ostili, no saremmo più qui»: «Avrete visto qualche disegno di queste piccole creature che ci paiono strane: da quel che so dalle mie fonti che sono state in contatto, sono abbastanza fedeli».

Il fenomeno degli Ufo è reale, continua Mitchell, anche se «è stato tenuto segreto da tutti i nostri governi per gli ultimi sessant’anni, ma poco a poco le notizie sono filtrate e alcuni di noi hanno avuto il privilegio di essere informati»: l’ex astronauta ha spiegato infatti di essere venuto a conoscenza della questione nel corso della sua carriera alla Nasa.

La Nasa da parte sua si è limitata a osservare di «non condividere le opinioni» in materia del suo ex dipendente, definito tuttavia «un grande americano»: il quale d’altronde condusse degli esperimenti – del tutto personali – di telecinesi e comunicazioni psichiche durante il volo dell’Apollo 14, senza – pare – ottenere risultati.

La missione dell’Apollo 14 – la terza a raggiungere il satellite – è l’unica dell’intero programma ad aver annoverato nell’equipaggio un membro dei sette primi astronauti scelti per il «Mercury»: Alan Shepard (che la Marina provvide a promuovere ad ammiraglio) è anche il più anziano dei dodici ad aver messo piede sulla Luna.

[ via La Stampa ]

Giu
6

Uno sguardo ravvicinato alla misteriosa figura su Marte

Inserito il 6 giugno 2008 da Roswell in Marte, Video

Uno sguardo ravvicinato alla misteriosa figura apparsa in una delle foto scattate dalla sonda Spirit.

http://www.youtube.com/watch?v=SH9n0MxeVLI
Mag
2

Ex Ministro USA: “Basta menzogne, inganni e oscurità”

Inserito il 2 maggio 2008 da Roswell in Varie

Articolo di Maurizio Baiata

Lo scorso 18 Novembre la “X-Conference” di Washington D.C. ha visto la partecipazione come relatore dell´onorevole Paul Hellyer, ex vice Primo ministro e ministro della Difesa del Canada. Hellyer ha pronunciato un discorso di enorme portata politica, un appello al popolo degli Stati Uniti affinché venga sollevato il velo di segretezza che ricopre la
questione UFO e la presenza di esseri extraterrestri in visita al pianeta Terra. Espresso nella capitale degli Stati Uniti, a pochi passi dalla Casa Bianca, il discorso di Hellyer è stato totalmente ignorato dai grandi media statunitensi.
Si ringrazia Michael J. Bird, Direttore di Exopolitics Toronto (Canada) per aver fornito alla nostra corrispondente dagli USA, Paola Harris, la trascrizione del discorso di Paul Hellyer. Ecco il testo, nella nostra traduzione.
«Avrei voluto essere di buon umore, ma non lo sono affatto. Stiamo precipitando verso la distruzione del nostro pianeta, e sembriamo fare ben poco di utile per evitarlo.
Alcune decadi orsono visitatori da altri pianeti ci misero in guardia sulla direzione da noi intrapresa, e si offrirono per aiutarci. Però noi, o almeno alcuni di noi, interpretammo le loro visite come una minaccia, e decidemmo di sparare prima e di porre le domande dopo. Il risultato fu che alcuni dei nostri aerei andarono perduti; ma quanti lo furono per rappresaglia e quanti furono il risultato della nostra stupidità è un punto controverso. Continua…

Apr
23

Crop Circle a Riesi

Inserito il 23 aprile 2008 da Roswell in Crop Circles

Articolo di Margherita Campaniolo

Questa volta, la stagione 2008 dei pittogrammi italiani, si apre in Sicilia! E’ Riesi a detenere la palma di prima località italiana a registrare un crop circle, una località in provincia di Caltanissetta già interessata, nel 2007, da un crop circle a disegno floreale (il ventiquattresimo di quella stagione) ma, i primati non finiscono qui: proprio stamani è stato reso noto il ritrovamento del primo pittogramma inglese (rinvenuto il 19 aprile); i due crop circles potrebbero quindi essere contemporanei e detenere entrambi il primato di primi pittogrammi europei. Continua…

Apr
16

Mutilazioni Animali

Inserito il 16 aprile 2008 da Roswell in Mutilazioni animali, Ufologia

Mutilazioni animaliIl fenomeno delle mutilazioni animali misteriose (Mysterious Animal Mutilation o MAM, con acronimo anglosassone) o mutilazione di bestiame (cattle mutilations) incominciò negli Stati Uniti il 9 settembre 1967, nella contea di Alamosa, nella St. Louis Valley, zona sud del Colorado, nella proprietà dei coniugi Berle e Nelle Lewis. L’animale (un puledro di 3 anni, di razza Appalloosa e di nome Lady) fu rinvenuto morto, completamente dissanguato ed erano state rimosse alcune parti anatomiche (testa e collo erano totalmente scarnificati, completamente bianchi e puliti). Sul terreno c’erano tracce circolari; una guardia forestale controllò la zona con un contatore Geiger e rilevò tracce di radioattività in corrispondenza di questi cerchi. Furono interpellati vari patologi ed ematologi tra cui il dottor John Henry Atlschuler, patologo del Rose Medical Center a Denver, il quale dichiarò: “Quando mi avvicinai al cavallo, notai un taglio dal collo fino alla base del petto, un’incisione chiara e verticale. Sembrava che la carne fosse stata cauterizzata da un moderno laser (ma non esisteva la tecnologia laser nel 1967).
Continua…

Apr
15

Il marchio

Inserito il 15 aprile 2008 da Roswell in Rapimenti ed impianti

AbductionMolti sono i segni che distinguono un addotto da chi non ha mai avuto problemi di abduction: alcuni sono segni interni, legati alle esperienze vissute, ricordi indelebili ma allo stesso tempo nascosti nelle pieghe dell’inconscio, e solo alcuni esperti al mondo possono, con una certa difficoltà, rendersi conto della loro presenza.
Altri segni, invece, sono decisamente più visibili: si tratta delle famose cicatrici presenti sulcorpo degli addotti.
All’origine di questo lavoro c’è la prima storica cicatrice, scoperta e segnalata da Bud Hopkins (USA) e mostrata anche nel film Intruders, tramite il quale, con l’ausilio della finzione scenica, la sua esistenza fu resa nota ad un pubblico ancora incredulo.
Questa cicatrice è molto comune sugli addotti, anche se non sempre sembra presente.
Mi sono imbattuto per la prima volta in essa tanti anni fa, mentre stavo lavorando ad un caso che rappresentò il punto di partenza per le mie ricerche: il caso Lonzi, a Genova. Continua…