Ago
10

Endeavour, problema al decollo

Inserito il 10 agosto 2007 da Roswell in Spazio
reut_10966152_53330.jpg

 Il comandante Scott Kelly e Barbara Morgan

Tre piccoli pezzi di schiuma isolante, che si sarebbero staccati dal serbatoio esterno dell’Endeavour nelle prime fasi del lancio di mercoledì, avrebbero colpito lo Shuttle, ma probabilmente senza fare danni di rilievo. Lo ha reso noto un responsabile della Nasa.

In totale nove pezzetti di schiuma isolante si sono staccati dal serbatoio nei primi minuti del lancio – ha detto in serata il responsabile della missione, John Shannon – e tre hanno forse urtato contro la navetta.
Ma – ha aggiunto Shannon, dichiarandosi fiducioso – nessuno, a quanto sembra, era di dimensioni sufficienti per provocare un danno serio. “Che abbiano causato danni o no – ha proseguito il responsabile – lo sapremo in modo molto preciso nel corso dell’aggancio con la Stazione spaziale internazionale orbitante (Iss), previsto per oggi. (Continua…)

Ago
9

La maestra saluta la classe dallo spazio

Inserito il 9 agosto 2007 da Roswell in Spazio

Barbara Morgan“Ragazzi, buoni….”: così, con la voce di sempre, la maestra Barbara Morgan, 55 anni, si è rivolta ai ragazzi della sua classe, in Idaho. Per salutarli, ammonirli, abbracciarli. Per educarli. Per fare cioé quello che fino al 1998 era stato il suo lavoro di sempre, la maestra di scuola elementare.

L’unica differenza rispetto ad un normale giorno di scuola è stata che in quel momento la maestra Barbara era – letteralmente – in orbita. Transitava cioè a bordo dell’Endeavour a 253,1 km dalla superficie terrestre, diretta ad una stazione spaziale chiamata ISS che raggiungerà solo domani, e da dove potrà seguire le passeggiate spaziali di tre dei sei astronauti che sono con lei, cinque uomini e una donna. Lei, astronauta a sua volta, li aiuterà a rimpiazzare un giroscopio rotto e rimontare un troncone metallico del peso di una tonnellata e mezza, per estendere l’ossatura della stazione ISS. (Continua…)

Ago
9

Decolla lo shuttle Endeavour

Inserito il 9 agosto 2007 da Roswell in Spazio

reut_10960225_38070.jpgNonostante tutto ce l’ha fatta. Dopo un tentativo di sabotaggio a fine luglio e un rinvio di 24 ore per motivi tecnici, la navetta Endeavour ha lasciato la base di Cape Canaveral, in Florida, poco dopo le 00.30, ora italiana.
E’ diretta verso la Stazione Spaziale Internazionale, dove l’equipaggio di sette membri si occuperà dell’istallazione di un nuovo modulo.

La missione, la prima per la navetta in cinque anni, durerà undici giorni e prevede tre passeggiate spaziali. (Continua…)

Ago
8

USA: Scoperto pianeta piu’ soffice

Inserito il 8 agosto 2007 da Roswell in Spazio

a1.jpgIl pianeta più grande e “leggero” dell’universo è stato scoperto dagli astronomi del Lowell Observatory.
Si chiama “TrES 4” ed e’ a 1.400 anni luce da noi.

Gli scienziati americani rivelano che “è talmente soffice che ci si potrebbe affondare dentro”, è 20 volte più largo della Terra, ha un diametro 1,7 volte quello di Giove e la sua temperatura raggiunge i 1.200 gradi.

Il pianeta, che ruota intorno a una stella, fa parte della costellazione di Ercole.

Ago
7

Collisione tra 4 galassie

Inserito il 7 agosto 2007 da Roswell in Spazio

epa07×1px_20070807.jpgIl telescopio Spitzer della Nasa ha fotografato lo scontro di 4 galassie a 5 miliardi di anni luce dalla Via Lattea.
Tre delle galassie hanno le stesse dimensioni della nostra, mentre una quarta è solo 3 volte più grande.

Il risultato finale sarà un’unica galassia: ‘Quando il mescolamento sarà completo, spiega Rhines, che ha condotto lo studio, sarà tra le più grandi dell’universo. Questi dati provano che gli oggetti maggiori osservati si formano con queste collisioni’.

[ via ANSA ]

Ago
6

Il cargo Russo Progress ha raggiunto l’ISS

Inserito il 6 agosto 2007 da Roswell in Spazio

images5.jpgLa navetta cargo russa Progress, lanciata giovedì dal cosmodromo di Baikonur (Kazakhstan), ha raggiunto stasera la Stazione Iss.
Lo annunciano le agenzie russe. La Progress M-61 è giunta alla stazione spaziale internazionale con un carico di rifornimenti.
“L’aggancio è avvenuto con successo”, ha detto il capo del servizio stampa del Centro russo per il controllo dei voli, Valeri Lindin. Nella Iss si trovano gli astronauti russi Fiodor Iurcikin e Oleg Kotov e Clay Anderson (Usa).

[ via ANSA ]

Ago
3

Visto pianeta Tres-2

Inserito il 3 agosto 2007 da Roswell in Spazio

Tres-2Si chiama ‘TrES-2’ il pianeta della costellazione del Drago, a 700 anni luce da noi, visto dall’associazione di Astronomia di Remanzacco.
E’ grande circa il doppio di Giove, orbita attorno alla sua stella in due giorni e mezzo terrestri.
La stella che lo ospita e’ simile al nostro Sole, come dimensioni, eta’ e composizione chimica.
“Abbiamo registrato un calo di luce temporaneo della stella TYC 03549-02811 – spiegano gli astronomi – l’astro era stato eclissato dal suo pianeta ‘TrES-2′”.

[ via ANSA ]

Ago
3

Russia: Lanciato cargo verso ISS

Inserito il 3 agosto 2007 da Roswell in Spazio

c.jpgLanciata con successo la navetta-cargo russa Progress M-61, che dovra’ rifornire la Stazione spaziale internazionale permanente.
La Progress e’ partita alle 19:33 ora italiana dal cosmodromo di Baikonur, in Kazakhstan, con a bordo un carico di quasi due tonnellate e mezzo, costituito soprattutto da acqua, cibo, carburante e equipaggiamenti tecnici.
L’aggancio con l’Iss – dove si trovano i cosmonauti russi Iurcikin e Kotov, e l’americano Anderson – e’ previsto domenica.

[ via ANSA ]

Ago
3

Confermato per domani il lancio di Phoenix

Inserito il 3 agosto 2007 da Roswell in Marte, Spazio

MartePrende il via domani, alle 5,35 (11,35 in Italia) dal Kennedy Space Center della Nasa a Cape Canaveral, il lancio della missione Phoenix.
L’obiettivo della sonda Phoenix Mars Lander e’ quello di atterrare nel Polo Nord nel maggio 2008, per cercare tracce di vita nel terreno e nel ghiaccio, raccoglierne campioni con il suo braccio meccanico e analizzarli sul posto.

Verranno usati strumenti di ricerca mai applicati su Marte.
[ via ANSA ]

Lug
31

Anno 2024, l’uomo sull’asteroide

Inserito il 31 luglio 2007 da Roswell in Spazio

este_84_43180.jpgNasa studia una missione estrema
Articolo di LUIGI BIGNAMI

L’ANNO potrebbe essere il 2024, circa sei anni dopo, cioè, il ritorno dell’uomo sulla Luna. Un razzo (Ares 5) con a bordo un modulo in grado di ospitare tre uomini per diversi mesi verrà lanciato verso lo spazio, il quale sarà seguito da un altro razzo più piccolo (Ares 1) che porterà oltre l’atmosfera 3 astronauti. Una volta in orbita terrestre il modulo spaziale e la navicella con i tre uomini si agganceranno tra loro e a quel punto inizierà il viaggio verso un asteroide, ancora da scegliere. Una volta giunti in prossimità, la navicella insieme al modulo atterreranno sull’oggetto celeste e una serie di arpioni agganceranno il tutto al suolo. La gravità sugli asteroidi, infatti, è bassissima e basta un nulla per far rimbalzare la piccola base spaziale verso lo spazio. Agli astronauti non parrà vero di essere su un oggetto solido. A causa della gravità assai ridotta infatti, con un minimo sforzo potranno fare salti anche di decine di metri e anch’essi dovranno stare molto attenti di non perdersi nel buio cielo del sistema solare. (Continua…)